Spesa settimanale: come risparmiare comprando prodotti di qualità

La spesa settimanale è un’attività basilare per l’economia di una famiglia. Vediamo come farla in maniera oculata senza però tralasciare l’aspetto qualitativo

Esistono vari modi per ottimizzare la spesa settimanale e al contempo acquistare ottimi prodotti. Bisogna solo saper mettere in pratica delle strategie intelligenti

Spesa settimanale
Fonte Adobe Stock

Fare la spesa settimanale per i prodotti di prima necessità può sembrare una banalità, ma in realtà è un’attività da ponderare nel migliore dei modi. Il primo obiettivo è quello di assicurarsi ciò che è realmente utile evitando sprechi.

L’altra faccia della medaglia è quella della qualità, perché risparmiare non significa puntare su alimenti scadenti o comunque non di primissima scelta. Seguendo alcuni semplici passaggi è possibile raggiungere entrambi gli obiettivi. 

Risparmiare il 40% sulla spesa settimanale? È possibile, ecco come

Spesa settimanale: come risparmiare senza mettere da parte la qualità

In prima istanza è sempre bene consultare i volantini delle offerte dei vari supermercati di zona, in modo tale da poter sfruttare al meglio le varie proposte del periodo. Ancor più importante è stilare una sorta di menù settimanale, che può aiutare ad avere in casa sia ciò che può essere utile al momento, sia qualcosa per fronte ad un imprevisto.

In pochi ci pensano, ma la questione delle buste alla lunga può risultare dispendiosa. Pochi centesimi alla volta nell’arco di un anno diventano significativi. Dunque portarsele da casa è sicuramente un buon viatico.

Puntare su prodotti di stagione (si pensi alle verdure) a scapito di cibi pronti o surgelati è un altro escamotage per risparmiare. Gli inscatolati infatti comportano un esborso complessivo maggiore.

Non bisogna però focalizzarsi solo sui prodotti in sé, bensì anche sui luoghi in cui si effettua la spesa. Alle volte si discriminano i discount, tacciati come posti dove la merce è più scadente. Nulla di più errato. 

Green Pass obbligatorio, il grande dubbio: serve anche per fare la spesa?

Hanno solo materie prime meno decantate e pubblicizzate rispetto a quelle più rinomate e prodotte da brand famosi. Dulcis in fundo, quando ci si reca alla cassa a pagare, prediligere i contanti può darci una giusta percezione di quanto spendiamo. Con le carte alle volte, sembra di aver speso poco o nulla.