Le ultime modifiche inerenti il Green Pass obbligatorio hanno cambiato completamente lo scenario per l’accesso ai negozi. Cosa succederà per i supermercati? Scopriamolo insieme

Green Pass obbligatorio
Fonte Adobe Stock

Lo scorso 5 gennaio è stato approvato il primo decreto dell’anno per far fronte all’aumento vertiginoso dei contagi al Covid-19. La linea applicata è quella dell’inasprimento delle restrizioni per coloro che sono sprovvisti di pass vaccinale. 

Nonostante ciò ci sono alcune situazioni da chiarire, o meglio che lasciano spazio ad una serie di dubbi di interpretazione. Visto che la certificazione servirà praticamente per entrare in tutti i negozi, in tanti si chiedono se sarà necessaria anche per fare la spesa al supermercato. 

Green Pass, carcere per chi trasgredisce: “Attentato alla salute pubblica”

Green pass obbligatorio: serve per andare al supermercato?

Il tutto nasce da un disguido di terminologie. Infatti dal 1 febbraio 2022 sarà indispensabile il Super Green Pass per poter accedere ai pubblici uffici e presso le attività commerciali. Ed è proprio questa dicitura che ha fatto spaventare molte persone, visto che i supermercati sono ricompresi nella voce sopracitata.

Niente paura però. Leggendo il decreto si evince che sono esentate da questo obbligo le attività necessarie per assicurare il soddisfacimento di esigenze essenziali e primarie della persona. Quindi in base a ciò i supermercati non dovrebbero prevedere l’obbligo di Super Green Pass.

Ad ogni modo nei prossimi giorni sarà tutto più chiaro, visto che sarà redatta la lista dei negozi e degli esercizi dove tra poco meno di un mese bisognerà tassativamente esibire il Green pass rafforzato. Si rammenta che questo titolo si ottiene attraverso la vaccinazione o in seguito alla guarigione dal covid (clicca qui per sapere di più sulla variante Omicron) e non più con un semplice tampone negativo.

Super Green Pass, la lista dei locali che non lo chiedono: dove trovarla

Al momento fa fede l’elenco dei negozi che possono restare aperti in caso di istituzione della zona rossa. Tutti i luoghi adibiti alla vendita di prodotti alimentari e bevande sono ricompresi tra questi, quindi ipermercati, supermercati, discount e minimarket. 

Vanno comunque chiarite altre situazioni, in particolar modo quelle inerenti i centri commerciali, dove ci sono attività accessibili e altre no. La probabilità più alta al momento è il controllo preventivo fuori ad ogni singolo negozio in cui il Green Pass è espressamente richiesto.