La nuova truffa che terrorizza gli italiani: la segnalazione arriva dalla tv

Una nuova truffa che a questo punto terrorizza seriamente gli italiani. La propria privacy violata in tutto e per tutto.

Messaggio truffa
Fonte Adobe Stock

La nuova truffa arriva li dove nessuno avrebbe mai potuto immaginare. La segnalazione in tv di una nuova modalità di tentata frode che va a colpire i cittadini li dove non potevano nemmeno immaginare. Negli anni abbiamo imparato quanto sia facile imbattersi nelle truffe tentate soprattutto on line. Mail, sms, ed il sempre presente link pronto a mettere in atto il tentativo vero e proprio di truffa. Cliccando su quel link si andrà quindi a spalancare le porte della nostra privacy sotto ogni punto di vista al malintenzionato di turno. Tutto a quel punto diventerebbe per lui più facile del previsto.

La truffa che conosciamo bene, per averne letto sui giornali o sul web, per aver ascoltato in tv le esperienze delle vittime, riguardano in linea di massima il patrimonio se cosi possiamo dire. Tentativi di accesso al nostro conto corrente bancario o postale oppure alla nostra carta prepagata. Tentativi infiniti di truffarci attraverso la falsa spedizione di un pazzo oppure notificando problematiche sul nostro profilo bancario. Tutte azioni che conosciamo bene, che ormai fanno parte dell’ordinario, anche se continuano a terrorizzare altrettanto i malcapitati.

La nuova truffa che terrorizza gli italiani: la segnalazione dello spettatore di “Chi l’ha visto”

La segnalazione arrivata da uno spettatore della nota trasmissione tv “Chi l’ha visto” apre gli occhi dei cittadini rispetto ad una dinamica che forse non conoscevamo. Una falsa segnalazione, l’ennesima, che ci comunica che le nostre credenziali Spid sono scadute e che di conseguenza bisogna ovviamente rinnovare il profilo. Il solito link ci rimanda ad una pagina rigorosamente falsa, con dall’altra parte, un sistema che non farà altro che attendere l’inserimento delle nostre effettive credenziali. A quel punto il gioco sarà fatto, la nostra identità digitale passerà in tutto e per tutto nelle mani dei malintenzionati.

Attenzione al nuovo messaggio truffa: può portare a spiacevoli conseguenze

A quel punto i truffatori con in mano le credenziali della nostra identità digitale potranno entrare praticamente ovunque e provare a far danni in ogni contesto. La cosa importante, come spesso segnalato anche da istituti di credito e quant’altro è quella di non fidarsi di certe mail, perchè determinate comunicazioni non avvengono mai attraverso posta elettronica o addirittura sms. Bisogna considerare sempre che il tutto faccia parte di un disegno truffaldino. Dall’altra parte c’è qualcuno che vuole approfittare in un modo o nell’altro delle nostre credenziali d’accesso all’home banking o a qualsiasi altro contesto on line.

I truffatori risultano essere sempre più abili nell’intercettare determinate fobie degli italiani e non solo. I punti più delicati sono generalmente quelli toccati in un tentativo di truffa. Chiaramente i propri risparmi, l’identità digitale, la possibilità che si possa arrecare danno in qualche modo ai propri interessi. Il mondo della truffa, dei truffatori vive di espedienti continui e sistematici che possono in qualche modo addirittura arrivare a rovinarci la vita. L’attenzione in certi casi non è mai troppa. Fidarsi di certe comunicazioni vuol dire andare incontro a truffa certa. Occhi aperti quindi e non lasciare fare al panico.