Attenzione al nuovo messaggio truffa: può portare a spiacevoli conseguenze

Un nuovo messaggio truffa sta imperversando sui cellulari di molti utenti. Vediamo di cosa si tratta e quali pericoli può comportare

Messaggio truffa
Fonte Adobe Stock

Nuovo pericolo per gli smartphone degli italiani. L’allarme arriva direttamente dalla Polizia di Stato, che sta avvisando gli utenti del nuovo messaggio truffa dai connotati pericolosissimi.

Si tratta di un escamotage subdolo che nel giro di pochi sta già creando numerosi grattacapi a molte persone. Ad onor del vero la tecnica utilizzata è già piuttosto familiare a molti. Vediamo insieme di cosa si tratta e quali contromisure si possono adottare.

Il nuovo pshishing che si basa sul QR Code: l’ultima idea dei truffatori

Messaggio Truffa: il nuovo tentativo di smishing che sta mettendo in pericolo milioni di utenti

In pratica non è altro che un attacco smishing, che fa leva su un’attività piuttosto noto nella società contemporanea, ovvero lo shopping online. Prendendo dei numeri di cellulare a caso, i cybercriminali inviano una comunicazione su un pacco o un ordine che sta per arrivare.

Essendo ormai un’operazione routinaria è facile cadere nella trappola. Per avere quanto prima la merce ordinata, si finisce per cliccare sul deleterio link contenuto nel messaggio.

Viene proposto come unica soluzione per sbloccare la situazione e consentire l’arrivo in tempi brevi del materiale ordinato. Purtroppo però come avviene in questi casi rimanda ad una pagina pericolosa in cui i truffatori puntano a rubare i dati personali e il denaro della vittima attraverso l’addebito di una piccola somma richiesta per sbloccare il pacco.

Una grossa mano ad evitare il peggio può essere quella di conoscere il contenuto del messaggio in questione, anzi dei messaggi, visto che i testi utilizzati sono due. Eccoli qui di seguito:

“Il tuo ordine è trattenuto presso il nostro centro di distribuzione. Si prega di seguire le istruzioni qui”.

“Salve il tuo pacco è stato trattenuto presso il nostro centro di spedizione. Si prega di seguire le istruzioni qui”.

Cellulare, occhio all’sms, non è una truffa: ecco cosa sta succedendo

Insomma, la solita minestra riscaldata, che purtroppo per chi non conosce questi subdoli meccanismi può diventare decisamente indigesta. Per questo la Polizia di Stato nel suo avviso rivolto alla collettività, invita anche a non cliccare per nessuna ragione il collegamento ipertestuale contenuto nel sms.