Single, in coppia o con figli: lo stipendio ideale per vivere sereni nel 2022

Cerchiamo di comprendere con quale stipendio si può vivere dignitosamente nel 2022. Quanto serve se si è single, in coppia o se si hanno dei bambini

Stipendio
Fonte Adobe Stock

La tematica dell’importanza del denaro è sempre piuttosto attuale. D’altronde la società contemporanea si basa proprio sul principio del guadagno per potersi sostentare e di tanto in tanto togliersi qualche sfizio.

I periodi storici però influenzano e non poco la disponibilità economica delle persone, che alle volte fanno decisamente fatica a tenere la situazione sotto controllo. Per questo è bene capire quale guadagnano minimo può aiutare a vivere senza troppi affanni.

Mutuo, quanto spetta a chi ha uno stipendio di 1.500 euro: le ipotesi

Stipendio 2022: quanto serve per far fronte alle esigenze della vita

Naturalmente un fattore basilare è il tenore di vita. Se si è abituati a non privarsi di nulla è più difficile arrangiarsi con poco. Al contempo c’è chi da sempre è avvezzo ad un modello austero e anche con 2-3 figli a carico riesce a tenere a bada la situazione patrimoniale.

Cerchiamo comunque di capire in linea di massima di quale cifra mensile hanno bisogno nel 2022 i single, le coppie senza figli e coloro che invece hanno dato alla luce 1 o più bambini.

Stipendio single

Considerando i salari medi del 2021 che si aggirano sui 1.500-1.550 euro, per coloro che vivono a casa con i genitori la strada è apparentemente in discesa. Non avendo chissà quali costi per vitto, alloggio e bollette, si può spendere il denaro guadagnato in attività di svago o progetti personali.

Molto più complicato il quadro delle persone senza partner che però vivono sole. Quasi sicuramente avranno un affitto o mutuo da pagare (nelle grandi città le cifre mensili possono essere anche piuttosto alte) e dovranno badare a tutte le altre necessità come gli alimenti e le utenze. Senza dimenticare la vita privata, che naturalmente comporta un dispendio di risorse.

Coppia

La vita in due invece presenta diversi vantaggi a fronte di un unico grande svantaggio. Infatti le uscite sono da calcolare al doppio. Se però si considerano i due stipendi, i costi medi per i singoli si abbassano. Così far fronte ad un affitto o ad un mutuo può essere meno spaventoso, così come acquistare generi alimentari.

La base di partenza in questo frangente è di 1.800-2.000 euro, ma si tratta di una somma al limite. Sarebbe sempre meglio guadagnare un po’ di più. Per poter raggiungere la serenità massima a prescindere dal contesto in cui si vive (paese o grande città) l’ideale sarebbe mettere insieme circa 2.800 euro al mese.

Medico di base, stipendio medio nel 2021: quanto guadagna il professionista

Famiglia con bambini

Probabilmente questa è la situazione più scomoda allo stato attuale. Quando si hanno dei figli, la casa deve avere almeno 2 camere da letto (se non di più se i figli sono almeno 3). Anche avere 2 automobili diventa indispensabile per poter far fronte anche alle esigenze dei piccoli che vanno portati a scuola e negli altri luoghi di aggregazione.

L’esborso legato alla crescita e alla cura della prole è probabilmente la voce più onerosa a cui dover prestare attenzione. Abbigliamento, istruzione, pediatra e spese affini non sono di certo gratuite.

A differenza dei casi precedenti, tutto va ponderato con criterio e vanno evitate sorprese che potrebbero rendere più difficile l’arrivo a fine mese. Per effetto di ciò una famiglia con 2-3 figli a carico non può fare a meno di 3.5000-4.000 euro al mese.