Inps, buone notizie in arrivo: occhio al nuovo servizio che in pochi conoscono

Buone notizie in arrivo dall’Inps che mette a disposizione un nuovo servizio che in pochi conoscono. Ma di cosa si tratta? Entriamo nei dettagli e vediamo cosa c’è da sapere in merito.

Inps nuovo servizio
Foto © AdobeStock

Sono ormai due anni che, purtroppo, ci ritroviamo a dover fare i conti con il Covid e le relative ripercussioni sulle nostre esistenze, sia dal punto di vista economico che sociale. Al fine di contrastare la diffusione di questo virus e le sue varianti, d’altronde, abbiamo dovuto cambiare molte nostre abitudini, come ad esempio il fatto di dover prestare particolare attenzione al distanziamento sociale.

Proprio in tale ambito, pertanto, a rivestire un ruolo indubbiamente importante è l’ottimizzazione dei vari servizi, al fine di evitare possibili assembramenti. Lo sa bene l’Inps che ha di recente deciso di mettere a disposizione un nuovo servizio che in pochi conoscono. Ma di cosa si tratta? Entriamo nei dettagli e scopriamolo assieme.

Conto corrente, perdi 300 euro senza nemmeno accorgetene: l’ultimo terribile incubo

Inps, buone notizie in arrivo: come accedere ai servizi senza SPID

A partire dallo scorso 1 ottobre 2021, ricordiamo, lo Spid ha dato il via a una vera e propria rivoluzione. Il Sistema Pubblico di Identità Digitale, infatti, è obbligatorio ormai per accedere a tutti i portali della Pubblica Amministrazione, a partire dal sito dell’Inps fino ad arrivare a quello dell’Agenzia delle Entrate.

Proprio soffermandosi sul Sistema Pubblico di Identità Digitale, abbiamo già visto come Poste Italiane ha deciso di rendere a pagamento il servizio di riconoscimento di persona per ottenere lo Spid. Se tutto non bastasse, non tutti ne sono in possesso e per questo è bene ricordare che è possibile accedere ai vari servizi della pubblica amministrazione utilizzando, in alternativa, la Carta Nazionale dei Servizi, ovvero CNS, oppure la  Carta d’Identità Elettronica, ovvero CIE.

Ma cosa bisogna fare nel caso in cui non si abbiano né SPID, né CNS e quantomeno CIE? Ebbene, proprio in tale ambito giunge in nostro aiuto l’Inps che ha di recente deciso di mettere a disposizione un nuovo servizio che in pochi conoscono, ovvero il Pin telefonico temporaneo. Ma come funziona?

Inps, cos’è e come funziona il Pin telefonico temporaneo

Carta Nazionale dei Servizi, Carta d’Identità Elettronica e Sistema Pubblico dell’Identità Digitale, come è facile intuire, non possono essere utilizzati per accedere ai vari servizi dell’istituto di previdenza tramite contact center. Questo in quanto non consentono il riconoscimento telefonico dell’utente.

Da qui la decisione dell’Inps di dare il via ad un nuovo servizio, ovvero il Pin telefonico temporaneo. Ma come fare per ottenerlo? Ebbene, in base a quanto si evince dal sito dell’Inps, per “ottenere il PIN telefonico temporaneo gli utenti possono accedere direttamente all’applicativo Assegnazione PIN telefonico temporaneo e indicare il periodo di validità desiderato, che varia da un giorno a tre mesi. Gli utenti ottengono così un codice alfanumerico dalla durata prescelta“.

Una volta in possesso di questa sequenza di numeri e cifre, quindi, è possibile accedere ai vari servizi dell’istituto di previdenza anche senza SPID. Il tutto in modo facile e veloce, comodamente da casa e semplicemente utilizzando il proprio telefono.

Inps, attenzione: è possibile anche delegare un’altra persona

Oltre a poter accedere ai servizi Inps senza SPID grazie al Pin telefonico temporaneo, l’istituto di previdenza mette a disposizione degli utenti un altro importante servizio, ovvero la delega. A partire dallo scorso 16 agosto 2021, infatti, coloro che riscontrano delle difficoltà nel riuscire ad utilizzare autonomamente i servizi digitali, possono delegare un’altra persona di propria fiducia.

Poste Italiane, ottenere interessi più alti è possibile: la soluzione che non ti aspetti

A tal fine è necessario compilare l’apposito modulo di delega e consegnarlo presso uno degli uffici territoriali dell’Inps, con tanto di documento del delegante. Un servizio indubbiamente importante, grazie al quale l’istituto va incontro alle esigenze di coloro che riscontrano, per motivi di vario genere, delle difficoltà nel riuscire ad accedere ai vari servizi digitali messi a disposizione proprio dall’Inps.