Ticket sanitario, scopri se puoi pagarlo meno o nulla: le regole del 2022

Buone notizie in arrivo per molte persone che nel corso del 2022 potranno beneficiare della riduzione del costo del ticket sanitario.

riduzione ticket
Foto © AdobeStock

Nel 1989 ha fatto ufficialmente il suo ingresso nel sistema sanitario nazionale il ticket sanitario. Quest’ultimo, è bene ricordare, è stato introdotto con il chiaro intento di far rendere i cittadini partecipi alle spese necessarie per garantire le varie prestazioni mediche. Non tutti, però, hanno disponibilità finanziarie tali da riuscire a far fronte alle varie le spese. Proprio per questo motivo nel corso degli anni sono stati attuati diversi interventi in tal senso, al fine di venire incontro alle esigenze delle categorie maggiormente in difficoltà.

Ne è un chiaro esempio l’esonero dal pagamento del ticket sanitario a cui hanno diritto alcuni soggetti che si ritrovano a dover fare i conti con determinate situazioni di difficoltà di natura economica oppure di carattere psicofisico. Ebbene, proprio in tale ambito, pertanto, interesserà sapere che giungono buone notizie per molte persone che nel corso del 2022 potranno beneficiare di una riduzione del costo del ticket sanitario. Ma chi ne ha diritto? Entriamo quindi nei dettagli e vediamo tutto quello che c’è da sapere in merito.

Pensione a rischio, occhio al pignoramento: la verità che non ti aspetti

Ticket sanitario, beneficiare della riduzione del costo nel 2022 è possibile: tutto quello che c’è da sapere

Abbiamo già visto assieme come sia importante prestare attenzione ai valori di colesterolo e trigliceridi alterati, in quanto, in determinati casi si ha diritto all’esenzione del ticket sanitario. Ebbene, oggi, invece vedremo assieme come giungono buone notizie per molte persone che nel corso del 2022 potranno beneficiare di una riduzione del costo, appunto, del ticket sanitario.

In base alla normativa attualmente in vigore, infatti, sono diversi i casi in cui si ha diritto alla riduzione del costo in questione. In particolare si annoverano il reddito, l’età, ma anche gravidanza, malattie rare e croniche oppure per invalidità. Entriamo quindi nei dettagli per ottenere maggiori informazioni in merito.

Ticket sanitario, beneficiare della riduzione del costo nel 2022 è possibile, ma occhio alle differenze

Prima di vedere nei dettagli quando si ha diritto alla riduzione del ticket sanitario, ricordiamo che quest’ultimo deve essere pagato in caso di prestazioni di pronto soccorso, con importo pari 25 euro. Ma non solo, anche in caso di acquisto di determinate categorie di farmaci e visite specialistiche ed esami diagnostici.

Il pagamento può risultare diverso da una regione all’altra, proprio per questo motivo, al fine di sapere se si ha o meno diritto a qualche forma di riduzione o esenzione, è bene richiedere opportune informazioni alle apposite amministrazioni locali. In linea generale, comunque, come già detto, è possibile beneficiare della relativa riduzione per reddito e età, oppure per gravidanza, malattie rare e croniche oppure invalidità.

Ticket sanitario, beneficiare della riduzione del costo nel 2022 è possibile: occhio a reddito ed età

Soffermandosi sulla riduzione del costo del ticket sanitario per reddito ed età, al momento hanno diritto a tale agevolazione:

  • Soggetti con età inferiore a sei anni e superiore a 65 anni di età, a patto che il reddito del nucleo familiare non superi 36.151,98 euro l’anno. In questo caso il codice di esenzione è E01.
  • Disoccupati che presentano un reddito del nucleo familiare inferiore a 8.263,31 euro l’anno. Tale importo sale a a 11.362,05 euro in presenza del coniuge e di ulteriori 516,46 euro per ogni figlio a carico. Il codice di esenzione è E02.
  • Persone con età uguale o maggiore a 66 anni e reddito del nucleo famigliare inferiore a 18 mila euro l’anno. Meglio nota come esenzione ticket farmaceutica, il codice applicato è E14.
  • Soggetti e famigliari a carico con reddito complessivo annuo inferiore a 18 mila euro. In questo caso si ha diritto all’esenzione ticket specialistica ambulatoriale limitatamente al solo ticket sanitario aggiuntivo, con codice E015.
  • Soggetti beneficiari dell’assegno sociale, hanno diritto alla riduzione con codice E03.

Ticket sanitario, beneficiare della riduzione del costo nel 2022 è possibile: gravidanza

Dopo aver visto i requisiti reddituali e anagrafici per cui si ha diritto alla riduzione del costo del ticket sanitario, è ben ricordare che è possibile beneficiare di tale agevolazione anche per svolgere alcune prestazioni specialistiche e diagnostiche durante la gravidanza.

In questo modo, come è facile intuire, si intende tutelare la saluta della futura mamma e del bimbo in grembo, offrendo la possibilità di svolgere varie visite a costo ridotto o, in alcuni casi, beneficiando addirittura della relativa esenzione. In questo caso, è bene sottolineare, l’agevolazione viene erogata a prescindere dal reddito e dall’età della futura mamma.

Ticket sanitario, beneficiare della riduzione del costo nel 2022 è possibile: malattie rare, croniche e invalidità

Oltre ai casi fino ad ora elencati, è bene sapere che è possibile ottenere la riduzione del costo del ticket sanitario anche in presenza di una malattia rara o cronica. Tra queste si annoverano, ad esempio, diabete mellito, ipertensione e tiroidite di Hashimoto. Ma non solo, è possibile beneficiare di una riduzione del costo del ticket sanitario anche in caso di invalidità.

Questo nel caso in cui al soggetto interessato venga riconosciuta una percentuale di invalidità a partire dal 67%. È bene sottolineare, inoltre, che solo gli invalidi di guerra, i titolari di pensione diretta vitalizia e le vittime di terrorismo hanno diritto alla riduzione del ticket sanitario anche per i farmaci.

Reddito di cittadinanza e falsi invalidi, occhio ai furbetti: rubati 15 miliardi in due anni

A partire dal reddito fino ad arrivare alla presenza di malattie rare e croniche, quindi, sono diverse le circostanze in cui si ha diritto di beneficiare, nel corso del 2022, della riduzione del ticket sanitario. Nel caso in cui si rientri in uno dei casi citati, pertanto, non bisogna fare altro che presentare apposita richiesta e beneficiare della relativa agevolazione.

Entra nel gruppo offerte di lavoro, bonus, invalidità e legge 104, pensioni e news

Ricevi ogni giorno gratis i migliori articoli su offerte di lavoro, bandi, bonus, agevolazioni e attualità. Scegli il gruppo che ti interessa:


  1. Telegram - Gruppo base