Il lavoro dei sogni, essere pagati per andare in vacanza, non è un’utopia ma realtà. Scopriamo le aziende che lo propongono e a quale prezzo.

lavoro bonus vacanza
Adobe Stock

Viaggiare, scoprire nuove culture, nuovi mondi, esplorare paesaggi mai visti e conoscere altri colori del tramonto è un sogno per la maggior parte delle persone. La pandemia ha reso ancora più chiaro quanto sia importante e gratificante poter staccare la spina, allontanarsi dalla routine per vivere nuove avventure in qualsiasi parte del mondo. Eppure non sempre si ha il tempo, il denaro o la possibilità di regalarsi una vacanza. Quanto sarebbe bello poter viaggiare ed essere retribuiti per questo. Ebbene, alcune aziende propongono proprio questo tipo di bonus e pagano i dipendenti per passare una vita in vacanza.

Guardia giurata, un lavoro che non è per tutti: i requisiti per una professione di responsabilità

Una vita in vacanza, il lavoro dei sogni chi lo propone?

Pronti per viaggiare ed essere pagati per passare da una vacanza all’altra? Allora è il momento di inviare il proprio curriculum ad una delle aziende – o a tutte – che assumono persone per spostarsi da un luogo all’altro. Non si tratta di viaggi di affari ma proprio di una vacanza. Conoscendo i nomi delle aziende si capirà il motivo di questa tipologia di assunzione.

Assunzioni 2022, tanti posti di lavoro con Costa Crociere e McDonald’s: come candidarsi

Il sito della Cnbc ha pubblicato l’elenco delle società. Citiamo Airbnb, Evernote, BambooHR, Expedia, Full Contact, TravelZoo, Moz, TripAdvisor e United Airlines. Il bonus per incentivare i dipendenti al viaggio è sostanzioso soprattutto in alcuni casi. L’intento è alleggerire tensioni, preoccupazioni e interrompere una quotidianità stancate per rilassarsi, godersi aria nuova e tornare più in forma di prima magari avendo scoperto qualche nuova località o albergo da proporre come meta ai clienti.

Qual è il guadagno in bonus

Alcune aziende erogano bonus dall’importo altamente accattivante. Stop al lavoro, via alla vacanza con un incentivo di 7.500 dollari erogato da FullContact, una delle società più generose con i propri dipendenti. Lavorare per la piattaforma telematica che aiuta le aziende a mantenere rapporti economici tra loro è, dunque, il primo passo per potersi regalare il sogno di andare in vacanza ed essere pagati per questo.

Altro nome da considerare è Moz, la compagnia statunitense specializzata nel digital marketing. Ogni dipendente riceve come bonus per viaggiare 3 mila dollari, cifra alquanto copiosa. Infine, Airbnb eroga 2 mila dollari all’anno al personale.