L’aumento a dismisura della criminalità organizzata ha finito con il rendere molto più agevole le “possibilità lavorative” nel panorama della vigilanza. Aziende private ma anche enti statali e parastatali cercano in continuazione figure esperte per gestire la sicurezza legata a persone e beni materiali.

Guardia giurata
Essere guardia giurata oggi

Il settore della sicurezza privata è in continuo aumento, sempre più operatori vengono assunti in territorio nazionale per lo svolgimento di questa professione.

Nell’ultimo periodo, dove la maggior parte delle aziende private, causa crisi, hanno dovuto tagliare dei posti di lavoro, il settore della vigilanza privata ha visto un incremento sia delle ore di lavoro che delle assunzioni.

Come nelle forze di polizia, anche nel settore della Vigilanza Privata sono previsti importanti avanzamenti di carriera e nomine in termini di gradi. Questo in funzione della propria conoscenza, competenza ed abilità.

Dalla vigilanza fino agli spettacoli pubblici

Il settore si sta ampliando molto anche per attività molto specifiche come i controlli in dogana, le attività di controllo e vigilanza degli spettacoli pubblici o degli ambienti pubblici, fino al servizio di antipirateria sulle navi mercantili (security marittima), che prevedono stipendi generalmente superiori, grazie al fatto che il rischio connesso aumenta.

Diventare guardia giurata oggi rappresenta un’opportunità per molte persone di trovare non solo un lavoro, ma anche di riuscire a svolgere un impiego che offra delle responsabilità importanti. Parliamo anche di concrete responsabilità di carriera in un settore come già detto in enorme espansione.

Gli addetti alla sicurezza hanno infatti il compito di vigilare in negozi, supermercati, banche e altri edifici permettendo a clienti e avventori di svolgere le proprie operazioni in piena sicurezza.

L’indispensabile porto d’armi e la prestanza fisica, ma non solo

Per diventare guardia giurata è necessario essere in possesso di alcuni requisiti richiesti che permettono di iniziare a svolgere questo tipo di lavoro di grande responsabilità. Vi diciamo sin da subito che è inoltre possibile svolgere questo lavoro solo con un regolare porto d’armi, dal momento che questa figura svolge il suo lavoro con una regolare pistola.

Ovviamente lo stipendio di una guardia giurata tiene conto anche di questa ulteriore responsabilità, oltre che delle mansioni che è tenuto a svolgere il lavoratore.

Di seguito andiamo a comprendere meglio come si diventa guardia giurata, quali sono le mansioni di questo professionista, quali le sue responsabilità e soprattutto  arriveremo a capire quanto si guadagna.

Caratteristiche principali di una “professione” di grande responsabilità

Una guardia giurata, o meglio detta guardia particolare giurata, è un addetto alla sicurezza di un determinato luogo. Il suo compito è quello di vigilare per prevenire reati e crimine oppure intervenire nel momento in cui se ne dovesse verificare uno. Garantisce la sicurezza, un po’ come fa un poliziotto.

Deve controllare che non avvengano furti o che non venga effettuato l’accesso alla struttura su cui sta operando da parte di persone non autorizzate.

I principali settori dove lavora una guardia giurata oggi

I luoghi in cui una guardia particolare giurata può lavorare e vigilare sono vari:

  • Negozi
  • Banche
  • Proprietà private o pubbliche

Ovviamente, come detto, si deve essere in possesso di un porto d’armi regolare, per poter difendere se stesso e gli altri in caso di necessità.

Le funzioni di una guardia giurata

Il compito di una guardia giurata riguarda tutti i compiti in grado di evitare o reprimere reati. Cosa fa una guardia giurata:

  • presidiare cantieri, fabbriche o luoghi pubblici;
  • video-sorveglianza e servizi di tele- allarme;
  • ronde notturne o diurne;
  • trasporto valori, denaro e preziosi.

Requisiti per diventare guardia giurata oggi

A questo lavoro si interessano soprattutto alcuni giovani in cerca di occupazione, e alcuni meno giovani rimasti senza impiego, poiché non richiede una formazione apposita e studi particolari, ma soltanto requisiti che si possono ottenere facilmente affinché il prefetto regionale rilasci la nomina di abilitazione.

Le aspiranti guardie, per essere tali, devono trovare un Istituto di Vigilanza pronto ad assumerle, e questo provvede a richiedere il rilascio della nomina da parte del prefetto. La procedura non richiede tempi lunghi. Ciò che è fondamentale per diventare una guardia giurata è il possesso di tutti i requisiti previsti, con i quali è possibile trovare un istituto di vigilanza in cerca di personale.

Per diventare guardia giurata, i requisiti necessari richiesti dalla normativa del Testo Unico della Legge di Pubblica Sicurezza sono questi:

  • Avere almeno 18 anni.
  • Licenza media inferiore
  • Equilibrio psico-fisico
  • Non aver avuto condanne per delitti
  • Aver adempiuto l’obbligo di leva per chi è nato prima del 1985
  • Essere cittadino italiano o di uno Stato dell’UE
  • Saper leggere e scrivere
  • Essere in possesso di carta d’identità
  • Iscriversi alla Cassa Nazionale delle assicurazioni sociali
  • Iscriversi alla Cassa degli infortuni sul lavoro

Diciamo che basilarmente questo è quello di cui avrai bisogno per diventare guardia giurata, nessun titolo di studio speciale o chissà che altro.

Ricorda, però, che gli istituti di vigilanza tendono a valutare anche le tue caratteristiche fisiche: un corpo robusto e allenato sarà sempre preferito a uno meno possente, in questo delicato ambiente!

La formazione minima indispensabile

Il corso da Guardia Particolare Giurata conta come minimo 48 ore di formazione Teorica. Tale formazione può essere erogata sia in presenza che a distanza, sia in modalità sincrona (docente e discenti in connessione simultanea) che in modalità e-learning (audiolezioni, videolezioni e materiale didattico messo a disposizione per l’auto formazione).

Le materie da studiare in un corso base

  • Norme che regolano l’attività di vigilanza privata e le mansioni di guardia particolare giurata, nonché, quelle sulla sicurezza sul lavoro;
  • Tecniche operative per l’esecuzione dei servizi;
  • Norme del T.U.L.P.S. In materia di vigilanza privata;
  • Prescrizioni e tecniche operative per l’esecuzione dei servizi;
  • Tecniche operative relative all’uso, maneggio, cura e custodia delle armi;
  • Modalità di utilizzo degli apparati ricetrasmittenti, nonché di ogni altra apparecchiatura tecnologica utilizzata quale dotazione;
  • Regolamento di attuazione e decreti collegati nonché prescrizioni emanate dall’autorità di p.s.;
  • Nozioni di diritto e procedura penale con approfondimento degli aspetti normativi relativi all’uso legittimo delle – armi, porto, trasporto, uso, custodia e detenzione armi;
  • Psicologia comportamentale;
  • Gestione di un piano di intervento di primo soccorso come previsto dalla normativa sui luoghi di lavoro;
  • Tecniche di comunicazione verbale e non verbale;
  • Nozioni di diritto costituzionale;
  • Contrattazione collettiva di comparto;
  • Gestione dell’emergenza, con riferimento alle attività a Basso Rischio di Incendio;
  • Legislazione in materia di lavoro

I tempi minimi per diventare guardia giurata

I tempi per diventare Guardia giurata dipendono molto dalla città in cui si decide di lavorare. Generalmente dal momento in cui si presenta richiesta di assunzione ad un istituto di vigilanza e poi l’istituto consegna i documenti alla questura e il Prefetto approva ci vogliono, in media, da 15 giorni ad un mese circa.

Documenti di idoneità per proporsi agli istituti di vigilanza

La prima cosa da fare per trovare impiego in questo settore è cercare un datore di lavoro che sia in cerca di personale per essere assunti. Una volta trovato un’Istituto di Vigilanza interessato, sarà questo a richiedere al prefetto il rilascio dei documenti validi all’abilitazione con il possesso dei requisiti.

Come si è potuto comprendere dalle svariate mansioni di questa figura esistono guardie giurate di diverso tipo, ognuna per le richieste specifiche che prevede il lavoro: il presidio di luoghi pubblici o privati, cantieri, fabbriche, il controllo di ingressi e uscite, sorveglianza in modo statico o dinamico come nelle ronde diurne e notturne, in auto o a piedi, supervisione della videosorveglianza, o anche servizio d’ordine nei trasporti portavalori.

Potresti essere tu stesso, dopo il percorso di formazione, forte magari già di qualche anno di esperienza maturata per aziende pubbliche o private, a proporti ai vari istituti di vigilanza. Quando finalmente trovi quello interessato, ti serviranno alcune cose per procedere con l’assunzione.

La documentazione da portare al datore di lavoro è di facile reperimento e tutte le trafile per ottenere i certificati utili all’abilitazione da parte del prefetto richiedono un paio di mesi.

  • Attestato di abilitazione al maneggio delle armi rilasciato da una Sezione di Tiro a Segno nazionale;
  • Certificato di nascita, residenza, cittadinanza, fotocopia della carta d’identità valida;
  • Copia del titolo di studio o dichiarazione sostitutiva di certificazione;
  • Certificato anamnestico rilasciato dal medico curante;
  • Due foto formato tessera di cui una autenticata;
  • Certificato rilasciato dall’ASL di residenza attestante l’idoneità psicofisica al porto d’armi in bollo, ovvero rilasciato anche da altri medici;
  • Foglio di congedo illimitato se ex-militari o, in alternativa, dichiarazione attestante le motivazioni per le quali non è stato svolto il servizio militare;
  • Versamento postale su CC P. 8003 per tassa di concessione governativa;
  • Versamento postale su CC P. al nr. di riferimento della Prefettura interessata al rilascio.

Disposti da subito a turni notturni

Innanzitutto considera che si tratta di un lavoro a turni: giorno, notte, festività varie, potresti lavorare in uno qualsiasi di questi momenti.

LEGGI ANCHE >>> Sei minorenne e vuoi lavorare? Tutte le opportunità per chi ha meno di 18 anni

Quanto può guadagnare una guardia giurata oggi

Bene, lo stipendio parte da una base che è intorno ai 1000€ netti al mese, in alcuni posti di lavoro può essere invece di 1200€ netti al mese. A questi, poi, si aggiungono circa 100€ dopo 2 anni di servizio come guardia giurata.

E, naturalmente, ottieni soldi straordinari per i servizi pericolosi. Perché tieni bene a mente che non si tratta di un lavoro altamente sicuro e tranquillo come potrebbe essere quello dell’insegnante! È un mestiere pericoloso in cui bisogna stare sempre con gli occhi aperti.