Cosa prevedono le norme vigenti in merito al diritto ad ottenere una casa popolare in seguito allo sfratto. Ecco tutti i chiarimenti del caso

Casa popolare
Fonte Adobe Stock

Alle volte purtroppo può capitare di essere sfrattati dalla propria abitazione in cui si è in affitto. Le cause possono essere molteplici, su tutte i reiterati ritardi nel pagamento del canone mensile al proprietario di casa.

A prescindere da ciò, urge poi l’esigenza di trovare istantaneamente un’altra sistemazione e la strada in apparenza più semplice è quella di provare ad ottenere una casa popolare. Non si tratta però di un’impresa semplice in quanto la concorrenza è piuttosto agguerrita.

Una casa nuova con i Bonus del Governo: un sogno, senza toccare il portafoglio

Chi viene sfrattato ha diritto ad una casa popolare?

Cerchiamo però di capire in quali casi si può beneficiare di questa ambita concessione. In realtà uno dei requisiti è quello di non essere stato sfrattato da altre case popolari negli ultimi cinque anni.

Al contempo se questo avviene a causa di condizioni economiche critiche e difficili che non permettono alla singola persona o famiglia di affittare una casa da un privato, si può avere diritto alla casa popolare. Per altre motivazioni ciò non è contemplato nella maniera più assoluta.

Alcune regioni hanno stabilito delle norme proprie a riguardo. In Calabria ad esempio chi è stato messo alla porta per mancanza di liquidità, ha il diritto all’assegnazione temporanea di un’abitazione popolare. 

Per comprendere al meglio questa situazione e in generale qual è la situazione a livello nazionale, non resta che collegarsi sui portali dei comuni di riferimento, di cui naturalmente bisogna essere residenti. 

Casa, il proprietario può spegnere il contatore della luce all’inquilino moroso?

Per quanto concerne i requisiti previsti per poter richiedere una casa comunale è necessario essere persone senza reddito o con reddito inferiore rispetto alla soglia stabilita dalla legge. 

Il beneficio è previsto anche per i portatori di handicap e disabilità, per i genitori single con figli fiscalmente a carico e per i cittadini senza fissa dimora. Le condizioni riportate sono indispensabili. Chi ne è sprovvisto quasi sicuramente non può concorrere ad ottenere una casa popolare.  A quel punto una soluzione ideale può essere quella delle abitazioni ad 1 euro.