Gli abbonati di Sky salutano ben sette canali della piattaforma. Da oggi, 10 gennaio, saranno oscurati per far spazio a nuove collaborazioni.

Sky abbonati
Adobe Stock

La crisi della collaborazione tra Sky e Mediaset ha portato all’addio di sette canali che da oggi, 10 gennaio 2022, saranno oscurati. Una notizia amara per gli abbonati che guardavano abitualmente i programmi trasmessi sui canali legati al marchio Mediaset Premium. L’allontanamento era nell’aria, dalla scorsa estate sono iniziare a circolare voci su un possibile distacco ed ora la notizia è ufficiale. Si interrompe un rapporto e con esso spariscono dalla piattaforma televisiva tre canali Crime e quattro Cinema. Per una collaborazione che finisce, però, ne nasce una nuova. Assisteremo, infatti, ad un nuovo percorso che vedrà Sky affiancarsi ad Amazon Prime Video.

Canali di Sky, è un addio nei prossimi mesi: come correre ai ripari

Abbonati Sky, ecco i canali a cui dire addio

Nel 2018 la collaborazione tra Sky e Mediaset aveva portato sulla piattaforma diversi canali del brand Mediaset Premium. Ora, dopo pochi anni, il rapporto si interrompe e con esso si oscurano ben sette tra i canali più amati dagli abbonati. Da oggi, 10 gennaio, non sarà più possibile vedere Premium Crime, Premium Stories, Premium Cinema 1, Premium Cinema 2 e Premium Cinema 3.

Netflix applica la linea dura: cosa rischia chi ha un account condiviso

Mediaset Premium rischia, ora, di essere dimenticata dato che il mercato ha visto nascere nuove stelle come Netflix e Amazon Prime Video. Il pubblico sta mostrando un elevato gradimento dei nuovi canali di visione e Sky intende approfittare dell’onda di entusiasmo ribaltando gli equilibri e rivoluzionando l’idea di partnership. Una collaborazione finisce e un’altra nasce perché l’intento di Sky è di accontentare i suoi abbonati e di stupirli con idee innovative.

Cosa aspettarci nell’anno in corso

I progetti di Sky sono finalizzati a soddisfare gli abbonati. Di conseguenza non è intenzione della piattaforma privare i clienti di canali importanti come quelli Crime, Cinema o Action. Il pacchetto nel 2022 sarà incrementato non solo dalla collaborazione con Netflix e Amazon Prime, che garantiranno la visione di serie tv, show e film ad alto gradimento del pubblico, ma ha in mente un’idea rivoluzionaria.

Sky intende avviare una produzione propria in grande con film e serie tv originali. Un pacchetto allettante che potrebbe includere anche altri canali di streaming come, ad esempio, Paramount+. Un’ulteriore aggiunta potrebbe essere Peacock per raggiungere Irlanda, Germania, Italia, Austria, Svizzera e Regno Unito. Parliamo di un servizio di streaming che possiede i diritti di produzioni rilevanti come i film, le serie tv o i programmi dell’NBC, di Universal Pictures, Illumination e Dreamworks Animation. I progetti di Sky, dunque, risultano alquanto ambizioni e gli abbonati possono tirare un sospiro di sollievo.