Multe raddoppiate per chi commette questo errore che potrebbe costare davvero molto caro. Entriamo nei dettagli per vedere di cosa si tratta e cosa c’è da sapere in merito.

auto multa raddoppiata
Foto © AdobeStock

Il nuovo anno è da poco iniziato e la speranza comune è quella che possa portare con sé delle notizie positive. Questo soprattutto considerando che giungiamo da due anni particolarmente difficili a causa del Covid che continua, purtroppo, ad avere un impatto negativo, in particolar modo sulle tasche di molte famiglie. Riuscire a far fronte alle varie spese risulta per molti particolarmente difficile, soprattutto considerando che sono davvero tante i costi con cui dover fare i conti. Tra questi si annoverano, senz’ombra di dubbio, quelli che porta con sé l’auto, come ad esempio l’assicurazione, ma anche bollo auto, carburante e manutenzione.

Se tutto questo non bastasse, il rischio multa è sempre dietro l’angolo e per questo motivo è sempre bene stare attenti, onde evitare spiacevoli inconvenienti. Proprio in tale ambito, in effetti, è bene sapere che con l’inizio del nuovo anno entrano pienamente in vigore le nuove disposizioni apportate al codice della strada in seguito alle quali risultano raddoppiate le multe per chi commette questo errore. Ma di cosa si tratta? Entriamo quindi nei dettagli e vediamo tutto quello che c’è da sapere in merito.

Autovelox, non pagare la multa è possibile: ecco quando

Auto, multe raddoppiate per i trasgressori: cosa c’è da sapere

Qualche settimana fa vi abbiamo invitato a prestare attenzione all’obbligo delle catene a bordo o montaggio di gomme adatte alla stagione invernale, scattato lo scorso 15 novembre. Se tutto questo non bastasse, con l’inizio del nuovo anno sono entrate in vigore le nuove disposizioni apportate al codice della strada. Quest’ultime portano con loro delle multe particolarmente salate per chi commette tali infrazioni.

In particolare, in base a quanto si evince dal DL numero 121 del 2021 pubblicato in Gazzetta Ufficiale, bisogna sapere che sono previste delle multe particolarmente salate per chi parcheggia, senza averne diritto, su un posto riservato ai disabili. In questo caso, infatti, a partire dal 2022 si rischia di incorrere in multe che vanno da 168 euro fino a 672 euro. Ma non solo, anche la decurtazione di quatto punti dalla patente.

Previste sanzioni particolarmente pesanti anche per coloro che non utilizzano correttamente il contrassegno. In questo caso, infatti, sono previste sanzioni che vanno da 87 euro a 344 euro, per chi non osserva le “condizioni e i limiti indicati nell’autorizzazione prescritta“.

Auto, pesanti sanzioni per chi occupa indebitamente i parcheggi rosa

Oltre ai posti per disabili, sono previste sanzioni particolarmente pesanti per chi occupa, senza aver alcun diritto, i parcheggi rosa. Si tratta, come è facilmente intuibile dal nome, di posti riservati alle donne in dolce attesa o ai genitori che hanno un bambino con età inferiore ai due anni. In questo caso, proprio come previsto per i parcheggi riservati ai disabili, sono previste multe che vanno da 168 euro a 672 euro per chi utilizza indebitamente tali posti.

Ma non solo, brutte notizie anche per coloro che vengono sorpresi ad utilizzare dei dispositivi tecnologici mentre guidano. Non parliamo solo di smartphone, ma anche di tablet o PC. In questo caso, infatti, sono previste sanzioni a partire da 422 euro. Ma non solo, l’automobilista colto in flagrante rischia di dover fare i conti con la sospensione della patente di guida da uno a tre mesi nel caso in cui dovesse commettere un’altra violazione nei due anni seguenti.

Bollo auto cancellato? Facciamo chiarezza: chi può sorridere

A partire dall’utilizzo di strumenti tecnologici mentre si guida, fino ad arrivare all’occupazione indebita di posti riservati a disabili e parcheggi rosa, quindi, sono diversi gli errori a cui dover prestare attenzione. Solo in questo modo, d’altronde, è possibile evitare spiacevoli inconvenienti, che finirebbero per gravare ulteriormente sul bilancio famigliare.