Ipotesi bonus da 500 euro per chi decide di fare il vaccino anti – Covid. Entriamo quindi nei dettagli e vediamo cosa c’è da sapere in merito.

vaccino covid bonus
Foto © AdobeStock

Gli ultimi due anni sono stati segnati, purtroppo, dall’impatto negativo del Covid che continua ad avere delle ripercussioni non indifferenti sulla vita di tutti noi. Il nuovo anno, d’altronde, è appena cominciato, è tra gli argomenti che destano particolare interesse, oltre che preoccupazione, si annovera proprio il Covid. Diverse le misure adottate dai vari governi al fine di contrastarne la diffusione, come la campagna di vaccinazione, giunta ormai alla terza dose.

Proprio i vaccini, messi a disposizione nel giro di pochi mesi, hanno portato con loro anche diversi dubbi. Se da un lato vi sono coloro felici del loro arrivo, dall’altro canto non manca chi invece nutre delle perplessità. Proprio in questo clima di incertezza spunta una ipotesi inaspettata, ovvero un bonus da 500 euro a favore di chi decide di fare il vaccino anti – Covid. Ma dove e come potrebbe essere erogato? Entriamo quindi nei dettagli e vediamo tutto quello che c’è da sapere in merito.

Covid, arriva il bonus da 500 euro per chi si vaccina: tutto quello che c’è da sapere

La campagna di vaccinazione anti – Covid continua spedita. Se da un lato vi sono coloro che si sono già sottoposti alla terza dose, dall’altro canto non manca chi continua a nutrire delle perplessità in merito. Proprio in questo clima di incertezza, ad esempio, ha destato preoccupazione quanto successo a un 46enne romano che  ha avuto un ictus cerebrale ischemico poche ore dopo aver fatto il vaccino. Una vicenda che ha portato il Codacons ad avviare la prima azione di risarcimento per danni da vaccini anti-Covid.

Ebbene, proprio soffermandosi su quest’ultimi, spunta una ipotesi inaspettata, ovvero la possibilità che venga erogato un bonus da 500 euro a favore di chi decide di fare il vaccino anti – Covid. Questo, almeno in base alle ultime informazioni disponibili, sarebbe una delle misure che il governo austriaco starebbe pensando di adottare, pur di convincere il maggior numero possibile di persone a vaccinarsi entro febbraio 2022, mese in cui entrerà in vigore l’obbligo vaccinale.

Covid, obbligo vaccinale o incentivi? Ecco cosa c’è da aspettarsi

Sempre nell’ottica di contrastare la diffusione del Covid, il governo italiano potrebbe decidere, con l’inizio del nuovo anno, di rendere obbligatorio il vaccino per i tutti i lavoratori. Una decisione che sembra destinata a portare con sé un bel po’ di polemiche, soprattutto considerando che già dallo scorso 15 ottobre molti lavoratori sono costretti a restare casa, in seguito all’introduzione del Green Pass proprio sui posti di lavoro.

Nonostante buona parte della popolazione italiana sia già vaccinata, i casi di contagio da Covid e relative varianti continuano ad aumentare, andando a coinvolgere sia soggetti non vaccinati che coloro già sottoposti a vaccinazione, con tanto di terza dose. In attesa di scoprire cosa deciderà di fare il governo guidato da Draghi nel corso dei prossimi giorni in merito all’utilizzo del Green Pass e campagna vaccinale, il governo austriaco starebbe pensando di introdurre degli incentivi. Questo proprio al fine di far vaccinare il maggior numero di persone possibile entro febbraio 2022, mese, come già detto, in cui entrerà in vigore l’obbligo vaccinale.

Covid in Austria: ipotesi bonus da 500 euro in buoni spesa a chi si vaccina

In particolare, come riportato da Tgcom24, così come si evince dal quotidiano The Local, il governo austriaco starebbe pensando di erogare un incentivo economico a favore di chi è ancora indeciso a farsi vaccinare. A tal proposito il cancelliere Karl Nehammer ha infatti fatto sapere:

Tutto ciò che ci aiuta a convincere più persone a vaccinarsi prima che diventi obbligatorio invia un segnale positivo per la nostra società“. Dello stesso avviso anche il vice cancelliere Werner Kogler, che sarebbe favorevole all’erogazione di un bonus da 500 euro a favore di chi si farà vaccinare fino al 1° febbraio.

LEGGI ANCHE >>> Green Pass obbligatorio, nuova stretta: quanto costa fare i tamponi per andare a lavoro

Al momento, è bene sottolineare, si tratta solo di una proposta, con il governo austriaco che sembra comunque pronto a discuterne. Non è ancora chiaro, inoltre, se tale bonus sarà eventualmente rivolto solo a chi farà la terza dose o anche a coloro che non hanno fatto proprio il vaccino. Non resta quindi che attendere e vedere se vi saranno o meno delle novità in tal senso.