ISEE 2022, quale giacenza media ci serve: i documenti necessari per non perdere gli aiuti

L’ISEE 2022 è necessario per ottenere bonus e agevolazioni. Scopriamo come muoversi tra i tanti dati da inserire nel modello da compilare.

ISEE documenti
Web

L‘ISEE è un documento fiscale necessario per attestare la situazione patrimoniale e reddituale delle famiglie. La dichiarazione serve per poter avere accesso a misure e agevolazioni previste dal Governo come l’Assegno Unico Universale. I cittadini sono chiamati, dunque, a compilare l’apposito modulo rispettando le tempistiche giuste e fornendo tutta la documentazione richiesta. Sul modello sono presenti più parti, alcune dovranno essere compilate dal richiedente, altre dagli enti previdenziali e fiscali. Vediamo quali informazioni occorrerà inserire per poter completare correttamente la procedura.

Tipologia di ISEE

In primo luogo occorre scegliere il modello giusto da compilare. Esiste l’ISEE mini, l’ISEE integrale, l’ISEE corrente e il Nuovo ISEE Corrente che entrerà in vigore il 1° aprile 2022. Infine, il contribuente può optare per l’ISEE pre-compilato a cui si può accedere tramite sito dell’INPS. Oltre al modello standard, poi, esistono quelli specifici per minorenni, studenti universitari, l’ISEE socio sanitario e socio sanitario-residenze.

Qualunque sia la scelta, i dati da inserire riguarderanno informazioni anagrafiche, le targhe delle macchine, la giacenza media sui conti correnti, il valore del patrimonio netto, la presenza di disabilità nel nucleo familiare e ogni informazione relativa al reddito della famiglia. Ogni dichiarazione mancante o falsa sarà punibile con pesanti sanzioni.

ISEE 2022, quali componenti riguarda?

L’ISEE 2022 dovrà contenere informazioni sul richiedente e su tutti i componenti del nucleo familiare. Nello specifico, tra i dati da comunicare citiamo il codice fiscale, i redditi del coniuge, la presenza di figli minorenni o di persone invalide, la convivenza anagrafica e l’attività lavorativa.

Ricordiamo, poi, che andranno indicate informazioni su contratti di affitto pagati regolarmente e che nel caso in cui un nuovo componente entri nel nucleo oppure in caso di decesso, la dichiarazione dovrà essere immediatamente aggiornata. Per quanto riguarda la scadenza, invece, l’ISEE 2022 sarà valido dal momento in cui si inoltra fino al 31 dicembre 2022.

Leggi anche >>> Isee 2022, indispensabile: quando (e come) chiedere la giacenza media 2020

Documenti necessari per la corretta compilazione

La lista dei documenti che servono per compilare correttamente l’ISEE è lunga dato che le informazioni richieste sono numerose. In linea generale si parla di documentazione riferibile ai redditi e al patrimonio – oltre ai dati anagrafici – ma ogni settore contiene altre sotto parti che andranno compilate in base al profilo del richiedente. Per un aiuto nella compilazione è opportuno consultare la lista nel documento PDF visualizzabile cliccando su questo link.