Poste italiane, messaggio inquietante: ecco cosa potrebbe succedervi

Continua imperterrita l’ondata di truffe on line legate al conto corrente di milioni di italiani. Massima attenzione sempre.

Truffa on line
Truffa on line (Adobe)

Non si ferma l’ondata di truffe on line, o almeno dei tentativi di operazioni di natura truffaldina ai danni di milioni di cittadini on line. Le tecniche restano le stesse. Prestare come sempre massima attenzione è l’invito che le stesse aziende coinvolte ripetono ai propri clienti. La modalità di esecuzione del tentativo di raggiro resta dunque invariato. Un sms in tutto e per tutto credibile inviato a caso, quindi anche ai non clienti di quel particolare istituto di credito, un’esca gettata in un certo senso a casaccio che in ogni caso riesce a raccogliere enormi risultati, considerato l’incredibile numero di vittime inconsapevoli.

Nel caso specifico a circolare in questi giorni è ancora un falso sms di Poste italiane che invita i clienti a cliccare su un link presente nel testo del messaggio per risolvere alcune anomalie presenti sul proprio conto. A quel punto cosi come descritto più volte e come indicato dalla stessa azienda si entrerà in un falso portale web di Poste italiane dove si chiederà di inserire le proprie credenziali di accesso all’home banking. In quel preciso momento i malintenzionati avranno accesso illimitato al nostro eventuale conto corrente o carta prepagata. Massima attenzione dunque per i cittadini, sotto assedio dalle decine e decine di comunicazioni truffa ricevute ormai con cadenza regolare ogni mese.

Truffe on line, non aprite il falso sms di Poste italiane: il testo del messaggio incriminato

Truffa sms

Più volte, Poste italiane cosi come tanti altri istituti di credito hanno comunicato attraverso i propri portali web e non solo che mai, in nessuna occasione è previsto l’invio di sms ai clienti. Ogni comunicazione, è stato più volte sottolineato arriverà tramite notifiche dallo stesso portale o direttamente dal sito web dell’azienda in questione. La cosa più importante è insomma non farsi prendere dalla preoccupazione indotta dai truffatori e cliccare subito sul link presente nel testo del messaggio. I malintenzionati sono sempre alla ricerca di nuove vittime che sempre più spesso in buona fede si lasciano trasportare dal timore che qualcosa possa accadere ai propri risparmi. Preoccupazione che in molti casi può rivelarsi fatale.

LEGGI ANCHE >>> Whatsapp, attenzione alla diabolica truffa di Natale: cosa fare per evitarla

In ogni caso la condotta da adottare in queste situazioni è quella di segnalare quanto prima la dinamica direttamente a Poste italiane attraverso i suoi classici canali di assistenza ai clienti. Nel caso malaugurato in cui ci si accorgesse di essere stati truffati è consigliabile informare direttamene la polizia postale ed interfacciarsi in ogni caso anche con la propria filiale Poste italiane di riferimento per la gestione del vostro conto corrente o della vostra carta prepagata. La sicurezza in certi casi arriva prima d’ogni cosa ed è giusto e consigliabile badare a certe dinamiche con la massima cautela e la più totale efficacia.

Entra nel gruppo offerte di lavoro, bonus, invalidità, legge 104, pensioni e news

Ricevi ogni giorno gratis news su offerte di lavoro ed economia


  1. Telegram - Gruppo

  2. Facebook - Gruppo

Troppi i malintenzionati che nell’ultimo periodo affollano il web, la risposta da parte dei cittadini, potenziali vittime è quella dell’attenzione ad ogni passo. Informarsi ed evitare dunque fastidiosissime situazioni in cui tra l’altro si rischia di perde ogni traccia dei propri risparmi.