Canone Rai, esenzione 2022: attenzione alle scadenze o si perderanno i soldi

La richiesta di esenzione dal pagamento del Canone Rai per il 2022 dovrà rispettare precise scadenze. Il rischio è di dover pagare l’abbonamento perdendo molti soldi.

Canone Rai
Web

Per ottenere l’esenzione dal pagamento del Canone Rai occorre presentare la Dichiarazione Sostitutiva. In questo modo si potrà attestare l’assenza di un televisore nella propria abitazione pur essendo titolari di un’utenza elettrica. L’Agenzia delle Entrate presuppone che in ogni famiglia ci sia almeno un apparecchio audio visivo e di conseguenza inserisce nella bolletta della luce l’importo dell’abbonamento TV a meno che non si invii precedente comunicazione. Attenzione, però, la dichiarazione ha validità un anno e dovrà, dunque, essere inoltrata nuovamente nel 2022 o si rischia di dover pagare l’abbonamento pur non avendo televisori in casa.

Tempistiche di presentazione della richiesta di esenzione dal Canone Rai 2022

I cittadini che non possiedono un televisore dovranno inviare la Dichiarazione Sostitutiva al Fisco entro il 31 gennaio 2022. Rientrando nelle tempistiche si potrà usufruire pienamente dell’agevolazione, per tutti i dodici mesi del nuovo anno. Se si supera tale data ma si riesce ad inoltrare la Dichiarazione all’Agenzia delle Entrate entro il 30 giugno 2022 si potrà approfittare ugualmente dell’esenzione dal pagamento del Canone Rai ma solamente per il secondo semestre dell’anno.

Come procedere con l’inoltro

E’ bene sapere fin da subito come inoltrare la Dichiarazione Sostitutiva per non perdere un’occasione e parecchi soldi. La via più pratica è quella telematica accedendo al portale dell’Agenzia delle Entrate ed entrando nella sezione dedicata. Ricordiamo che l’accesso al sito è possibile solamente se si dispone di identità digitale nella forma di SPID, Carta di Identità Elettronica o Carta dei Servizi.

In alternativa, è possibile richiedere l’aiuto di intermediari abilitati per portare a termine la procedura. Una terza opzione da considerare, poi, è l’invio per posta del formato cartaceo della Dichiarazione tramite raccomandata con ricevuta di ritorno. Infine, ricordiamo che per ottenere l’esenzione dal Canone Rai 2022 è possibile inoltrare la documentazione tramite PEC, Posta Elettronica Certificata solo se si dispone della Firma Digitale.

Leggi anche >>> Canone Rai 2022, a rischio anche i cellulari: come ottenere l’esenzione

Entra nel gruppo offerte di lavoro, bonus, invalidità, legge 104, pensioni e news

Ricevi ogni giorno gratis news su offerte di lavoro ed economia


  1. Telegram - Gruppo

  2. Facebook - Gruppo

Altri esenti dal pagamento

Concludiamo con un elenco di tutti coloro che sono esenti dal pagamento del Canone Rai oltre a chi non possiede un televisore. La lista include i cittadini di età superiore ai 75 anni e reddito inferiore agli 8 mila euro, i militari delle Forze Armate Italiane, gli agenti diplomatici e consolari, i militari di cittadinanza straniera appartenenti alle Forze Nato e i rivenditori e titolari di negozi che riparano apparecchi televisivi.