Case a 1 euro: l’affare della propria vita, lo racconta chi c’è riuscito

Acquistare case a 1 euro è una prassi ormai piuttosto diffusa. Ecco in che modo si possono scrutare le migliori opportunità sul mercato

Case a 1 euro
Fonte Adobe Stock

Il fenomeno tipico italiano dell’acquisto delle case a 1 euro ha attirato l’attenzione di tutto il mondo. Importanti testate ed emittenti a livello mondiale come la BBC, Washington Post, New York Times e CNN hanno più volte seguito vicende simili.

D’altronde il pensierino di poter ottenere una casa praticamente “gratis” nel Bel Paese è decisamente allettante, in particolar modo per gli statunitensi da sempre ammaliati dall’Italia.

In alcuni casi i prezzi sono un po’ più alti, ma comunque abbordabilissimi se si considera il valore che ha generalmente un immobile. Vediamo quindi, come scrutare le migliori proposte presenti sul territorio nazionale.

Case a 1 euro: come trovare le migliori opportunità

Naturalmente si tratta di un’iniziativa che ha una finalità ben specifica, ovvero rivalutare quartieri, paesini e borghi che hanno vissuto una fase di abbandono. Attraverso questo incentivo si vuole dare una nuova chance a queste località in modo tale che possano tornare almeno un minimo a vivere.

I comuni infatti si sono infatti ritrovati alle prese con le chiusure delle strutture visto che i giovani ormai vanno via dai piccoli centri. Ciò ha lasciato in dote una serie di abitazioni senza alcun proprietario.

Per effetto di ciò fanno parte del progetto sia abitazioni in condizioni di rovina, sia altre che non necessitano di chissà quali lavori. Un particolare che incide sul prezzo d’acquisto: chi fatto un ottimo affare racconta che il costo non sfora i 20-30mila euro.

Quindi, se si decide di intraprendere questa strada bisogna comunque fare delle valutazioni e ponderare per bene diversi aspetti. A tal proposito possono tornare molto utili due trucchetti niente male.

LEGGI ANCHE >>> Case a 1 euro in Italia: cosa bisogna fare per poterle acquistare

Il primo è quello di andare direttamente sul posto a vedere la casa per capire quali sono i difetti da limare. L’ideale sarebbe avvalersi dell’aiuto di un esperto, come un tecnico o un muratore, che può far luce sulle potenzialità reali dell’immobile.

L’altra strategia è non farsi ingolosire dagli stabili in vendita ad 1 euro, che probabilmente comportano un maggior dispendio di denaro per renderli comodi ed abitabili. Meglio aggiungere qualche migliaia di euro in fase iniziale per poi risparmiali dopo.