Dalla multinazionale svedese arriva un’iniziativa che potrebbe tamponare la crisi abitativa nelle grandi città. Meglio delle case a 1 euro…

Case Ikea 1 euro
Foto © AdobeStock

Il progetto delle case a 1 euro ha fatto notizia più per le discussioni in merito circa la reale efficacia che per la sua attuazione. Il problema era infatti stato riscontrato a monte, ovvero nella sua concezione originaria: fornire una buona opportunità di investimento ma, allo stesso tempo, richiedendo costi di ammodernamento piuttosto sostenuti, in base chiaramente allo stato dell’immobile. Un’alternativa, comunque, alla crisi abitativa dovuta alle difficoltà in cui versano milioni di persone, non solo in Italia. Alcuni comuni hanno persino provato a rivedere l’offerta, proponendo unità abitative a 10 mila euro.

L’obiettivo era quello del ripopolamento di quelle aree comunali soggette ad abbandono, soprattutto da parte della popolazione giovane. Ma le case a poco prezzo non sono state le uniche trovate del tempo di pandemia. Posto che anche lo Stato italiano ha provato a incentivare all’acquisto, tramite l’estensione del Fondo di garanzia per i giovani e altre agevolazioni per gli under 35. Per quanto riguarda le case, inoltre, esiste anche un’altra proposta, via di mezzo perfetta fra la necessità di spendere poco e quella di avere un saldo tetto sopra la testa.

Case con Ikea: il prezzo è di 1 euro al mese

L’ultima soluzione la propone nientemeno che Ikea. E per una volta non si tratta (solo) di mobili ma di un’intera unità abitativa. Un’occasione vera e propria, poiché i costi saranno contenuti e, soprattutto, non ci sarà bisogno di spendere chissà quanto per la messa a punto. La multinazionale svedese ha lanciato un progetto interessante, il quale prevede la costruzione di svariate centinaia di appartamenti di piccole dimensioni, già arredati e a prezzi estremamente convenienti. L’affitto, infatti, avrà un costo simbolico pari a un solo euro. Un’unica moneta al mese per un appartamento completamente ammobiliato e con tutti i comfort previsti dall’arredo Ikea.

LEGGI ANCHE >>> Case a 1 euro, l’occasione c’è ma gli obblighi pure: ecco quanto si spende davvero

Non si tratta di un progetto in divenire, dal momento che a Tokyo (ovvero la città che vive la crisi abitativa più grave a livello mondiale) è già stato avviato. La capitale del Giappone, infatti, ha aperto le sue porte all’idea di Ikea, che ha posizionato i suoi appartamenti al costo di 99 yen al mese. Ovvero, addirittura meno di un euro per l’affitto mensile. Non si tratta di magioni chiaramente ma di piccole case composte da un salotto-cucina, un soppalco e un bagno, oltre che di uno spazio studio. Incluso, inoltre, un divano ad angolo, utile per guardare la tv. Non è chiaro, al momento, se l’iniziativa sbarcherà anche in Europa. Di sicuro, nemmeno nel Vecchio Continente mancano delle città in piena crisi abitativa. Incluse alcune delle maggiori in Italia, Roma e Milano in primis. E chissà che un’idea del genere non trovi terreno fertile.