Striscia la Notizia svela la truffa che svuota il conto: come proteggerci dal TabNap

Striscia la Notizia svela una nuova truffa tecnologia che punta ai conti correnti dei cittadini. Approfondiamo la news per capire come proteggerci dalle mille insidie.

Phishing
Pixabay

Il tg satirico cerca di mettere in guardia i telespettatori comunicando tutte le truffe di cui viene a conoscenza. I tentativi di phishing aumentano sempre di più e i cybercriminali tentano di trovare sempre nuove soluzioni per ingannare ignare vittime e rubare loro password, dati personali e PIN. Marco Camisani Calzolari ha pensato di porre l’attenzione del pubblico sul TabNap, un raggiro particolarmente articolato e sofisticato che va oltre al phishing, migliorando la tecnica della truffa tecnologica. Il pericolo, dunque, viene da Internet e l’attenzione deve rimanere alta.

Striscia la Notizia, ecco cos’è il TabNap

L’inviato di Striscia la Notizia ha aggiornato il pubblico sull’ultima truffa in atto via web. Nel momento in cui si lasciano aperte più pagine internet, i cybercriminali riescono ad intrufolarsi e a cambiare il contenuto di una pagina in cui si naviga sostituendola con un’altra simile o identica. Generalmente, la scelta ricade su portali delle banche o di Poste Italiane oppure su siti in cui si effettuano operazioni con soldi.

Lo scambio coglie alla sprovvista la vittima che difficilmente si accorgerà del cambio di pagina. A questo punto, inserendo account e password sarà facile per i malintenzionati rubare le credenziali per utilizzarle successivamente ed accedere a conti e carte. La truffa è ben congegnata e può comportare grossi danni economici per chi cade nella trappola. Come evitare che questo accada?

Leggi anche >>> Schermo dello smartphone rotto: cosa ci insegna Striscia la Notizia

Come proteggerci dagli attacchi tecnologici

Riconoscere un tentativo di phishing è relativamente semplice se si conoscono i dettagli a cui prestare attenzione. Nessun click su link contenuti in e-mail o sms se prima non si ha la certezza che l’invio provenga realmente dal proprio istituto di credito; non fornire mai indicazioni su dati personali o account e controllare accuratamente l’indirizzo di posta elettronica e la presenza corretta di nomi e cognomi nel testo della missiva nonché di eventuali errori grammaticali. Diventa più difficile, invece, accorgersi del TabNap soprattutto quando si è assorti nella navigazione al pc.

Il suggerimento fornito dall’esperto informativo durante la trasmissione Striscia la Notizia è di inserire sempre manualmente l’indirizzo del portale a cui accedere nel browser. Mai lasciare le pagine aperte a lungo se si tratta di siti della banca o simili e in caso di dubbio – anche minimo – chiudere la pagina ed effettuare nuovamente l’accesso.