Schermo dello smartphone rotto: cosa ci insegna Striscia la Notizia

Quanto costa riparare lo schermo dello smartphone rotto? Quasi quanto comprarne uno nuovo, ma ecco cosa sta succedendo

Schermo (Pixabay)
Schermo (Pixabay)

Il programma di satira, Striscia la Notizia, ha lanciato un nuovo hashtag. #dirittodiriparare, lo mette in moto l’esperto di informatica in forza alla Mediaset, Marco Camisani Calzolari. L’hashtag, interessa coloro i quali avessero intenzione di riparare appunto, il loro smartphone, o oggetto tecnologico rotto.

Striscia la Notizia ha messo spesso l’accento su diverse tematiche che interessano i comuni cittadini, come la truffa telefonica che ci sta mettendo in pericolo da un po’. Per quanto riguarda la rottura di un qualsivoglia dispositivo elettronico, ecco perché il tg satirico si è andato ad interessare a questo tema.

Cosa succede se hai lo schermo rotto

Quanto costa riparare una piccola parte di tablet, smartphone, pc portatile e tanto altro? Quasi conviene comprarne direttamente uno nuovo, ma lasciando a casa praticamente un dispositivo che sarebbe perfettamente funzionante. Ed ecco in che modo le cose possono migliorare.

Camisani Calzolari, spiega per l’appunto: “Una volta si riparava tutto. Se si rompe uno schermo oggi è molto difficile farlo riparare, il preventivo per aggiustarlo equivale quasi ad acquistarne uno nuovo. E su uno smartphone si rompe lo schermo, se lo si prova a riparare fuori dai canali ufficiali spesso smettono di rispondere funzioni come il riconoscimento facciale oppure direttamente non funziona più il telefonino. Questo perché alcune parti hanno un numero di serie univoco associato a ogni singolo pezzo”. 

LEGGI ANCHE>>> La moneta da 500 Lire, se la trovate è un colpo di fortuna: ecco perché

Entra nel gruppo offerte di lavoro, bonus, invalidità, legge 104, pensioni e news

Ricevi ogni giorno gratis news su offerte di lavoro ed economia


  1. Telegram - Gruppo

  2. Facebook - Gruppo

Un vero danno per chi semplicemente fa cascare il proprio cellulare, conti alla mano. In USA, sta già cambiando qualcosa di molto importante. A partire dal 2022, si potrà richiedere il pezzo alla casa madre, e ripararlo per conto proprio. In Europa per ora tutto ciò non è ancora previsto, da come spiega l’esperto del tg di Canale 5, perché proprio il regolamento europeo, è intervenuto soltanto su lavatrici, frigoriferi, anche su teleschermi, ma non per i laptop. Ecco perché, ci sarebbe bisogno eccome di farsi sentire. Ne va delle nostre tasche. Voi, cosa ne pensate?