Cassette postali Smart, l’idea geniale di Poste Italiane: come funzionano

L’arrivo delle cassette postali Smart intelligenti rivoluzionano il mondo di Poste Italiane. Vediamo come funzionano, dove trovarle e le caratteristiche.

cassette postali Smart
Web

Le cassette postali si adeguano ai tempi che cambiano e assumono un aspetto diverso. Non nel colore o nella forma ma per l’intelligenza e le funzionalità offerte ai clienti di Poste Italiane. Diventano, dunque, Smart e saranno 403 di cui 300 posizionate in piccoli comuni. Scopriamo in cosa si diversificano dai vecchi modelli e quali sono le caratteristiche che le rendono così speciali.

Cassette postali Smart, come funzionano

Le cassette postali Smart in arrivo saranno rosse come le precedenti ma risulteranno essere più intelligenti e funzionali rispetto al passato. Ogni cassetta sarà dotata di sensori capaci di rilevare informazioni sull’umidità, la qualità e la temperatura dell’aria. I dati verranno registrati ed inviati al sistema e saranno costantemente aggiornati durante la giornata. Tale sistema consentirà di monitorare le medie mensili, semestrali e annuali ma i vantaggi non finiscono qui.

Le cassette postali Smart saranno dotate di uno schermo attraverso il quale il Comuno potrà inviare comunicazioni rilevanti per l’interesse pubblico. I cittadini saranno informati sulle novità in tempo reale e questo aspetto è fondamentale soprattutto nei comuni in cui non c’è una sede della Pubblica Amministrazione. E’ comprensibile, dunque, l’importanza del cambiamento che porterà altri benefici.

Leggi anche >>> SPID, la soluzione di Poste Italiane conviene? Scopriamo come funziona

Altri vantaggi dell’idea innovativa di Poste Italiane

Un ulteriore vantaggio delle cassette postali Smart è la possibilità di velocizzare i tempi di raccolta della corrispondenza e lo smistamento delle lettere. I sensori, infatti, sono capaci di stabilire con esattezza i tempi in cui la missiva è stata imbucata dando un rilevante contributo al lavoro del portalettere. Inoltre, la sostenibilità ambientale migliorerà e questo è un aspetto da non sottovalutare.

Poste Italiane ha stabilito l’arrivo di un totale di 403 cassette ma si ipotizza che entro il 2025 arriveranno ad un numero di 11 mila circa. Per ora 300 cassette Smart verranno posizionate nei comuni più piccoli dove non ci sono sedi della PA mentre successivamente la ripartizione riguarderà un 50% del posizionamento nei comuni con meno di 5 mila abitanti.