Juventus: cosa devono fare gli azionisti per richiedere il risarcimento danni

In seguito al polverone mediatico sollevatosi sulla Juventus, diversi azionisti hanno subito ingenti danni. Quali azioni possono esercitare per ottenere un risarcimento

Juventus
Fonte Adobe Stock

Le notizie gravitate intorno alla Juventus nelle ultime settimane inerenti le anomalie emerse nel triennio 2019-2021 ha sconvolto non solo il mondo del calcio, bensì anche quello finanziario.

Molti azionisti che hanno investito in titoli della Juventus FC Spa, hanno subito delle ripercussioni importanti in seguito alle indagini per falso in bilancio ed emissioni di fatture per operazioni inesistenti. La questione è nelle mani della Procura della Repubblica presso il Tribunale di Torino coadiuvata dalla Guardia di Finanza.

Per questo i risparmiatori potrebbero esercitare delle azioni per richiedere un risarcimento per i danni economici subiti. A tal proposito, scopriamo l’azione collettiva ideata dal Codacons, una delle più rinomate associazioni italiane a tutela dei consumatori. 

Juventus: l’iniziativa del Codacons per aiutare gli azionisti a richiedere il risarcimento danni

Il titolo del club bianconero ha subito un drastico calo. Il valore delle azioni al 15 dicembre 2019 era di 1,0346 euro mentre al 3 dicembre 2021, il medesimo titolo vale appena 0,4096 euro. 

Proprio per questo il Codacons ha deciso di prendere dei provvedimenti per tutelare gli azionisti. Nello specifico ha messo a disposizione la nomina di persona offesa. L’apposito modulo deve essere scaricato e inviato alla Procura della Repubblica di Torino. 

Così facendo gli azionisti possono essere informati degli sviluppi del procedimento penale. Inoltre, saranno informati della data della prima udienza e in caso di rinvio a giudizio, potranno costituirsi come parte civile con l’obiettivo di ottenere il risarcimento dei danni subiti. 

La stessa associazione a tutela dei consumatori effettuerà il medesimo processo, affiancando così i consumatori. Su termilcons.net si può scaricare modulo per la nomina di persona offesa da inviare alla Procura della Repubblica del Tribunale di Torino. 

LEGGI ANCHE >>> Massimiliano Allegri, quanto guadagna uno degli allenatori più vincenti della Juventus

Non si tratta della prima iniziativa del Codacons per quanto concerne questo accadimento. Si era già esposto abbastanza esternando la volontà di presentare un esposto all’Antitrust e alla Procura Federale per chiedere la retrocessione in Serie B e la revoca degli scudetti alla compagine piemontese.