Bonus, affrettatevi: ultimi giorni per richiedere queste 9 agevolazioni

Affrettatevi, c’è tempo solo fino al 31 dicembre del 2021 per poter richiedere questi nove bonus. Entriamo quindi nei dettagli e vediamo tutto quello che c’è da sapere in merito.

Bonus 2021
Foto © AdobeStock

Sono trascorsi ormai quasi due anni da quando il Covid è entrato prepotentemente nelle nostre vite, portandoci a cambiare molte nostre abitudini. Diversi, in effetti, sono gli accorgimenti a cui ci viene chiesto di prestare attenzione, in modo tale da contrastarne la diffusione. Ad aggravare la situazione, poi, la crisi economica che ha colpito molte persone, che riscontrano delle serie difficoltà nel riuscire ad affrontare le varie spese.

Molti imprenditore, purtroppo, hanno dovuto abbassare le serrande delle proprie attività, costringendo molti a dover fare i conti con delle minori entrate. Proprio in un periodo storico difficile come quello attuale, pertanto, si rivela fondamentale l’intervento del governo. Quest’ultimo, in effetti, ha deciso di venire incontro alle esigenze delle categorie maggiormente colpite, attraverso degli incentivi statali di vario genere.

Bonus, affrettatevi: c’è tempo fino al 31 dicembre 2021 per richiedere queste nove agevolazioni

L’ultimo mese dell’anno è arrivato, portando con sé le festività natalizie, tanto amate sia dagli adulti che soprattutto dai bambini. Molti sono alle prese con gli acquisti di beni e servizi di vario genere, da poter regalare ad amici e parente proprio in occasione del Natale. Non tutti, però, potranno trascorrere un periodo all’insegna della serenità e soprattutto tranquillità economica.

La crisi causata dal Covid, infatti, ha colpito molti e per questo il governo ha deciso di mettere a disposizione vari bonus, come quelli volti a favorire l’acquisto di determinati beni e servizi. Proprio in tale ambito è bene sapere che è meglio affrettarsi, per poter beneficiare di alcuni incentivi statali a sostegno delle famiglie. Questo in quanto c’è ancora tempo per farne richiesta fino al 31 dicembre 2021. Entriamo quindi nei dettagli e vediamo di quali si tratta.

Ecobonus, Superbonus 110% e bonus facciate: tutto quello che c’è da sapere

Diversi sono i bonus approvati dal governo nell’ultimo periodo al fine di offrire un valido aiuto alle famiglie. Tra quelli più discussi e richiesti si annoverano senz’ombra di dubbio i bonus per la casa, quali appunto Ecobonus, Superbonus 110% e bonus facciate. Entrando nei dettagli ricordiamo che l’ecobonus è destinato ad incentivare tutti quegli interventi edilizi volti a favorire un maggiore efficientamento energetico dell’immobile.

Tra questi si annoverano interventi per la riqualificazione energetica di un edificio; ma anche per la riduzione del rischio sismico e l’installazione di impianti fotovoltaici. Da non dimenticare, poi, il Superbonus 110%, ovvero un’agevolazione prevista dal Decreto Rilancio, che permette di elevare al 110% l’aliquota di detrazione delle spese effettuate per lo svolgimento di determinati interventi.

Per quanto riguarda il bonus facciate 2021, invece, consente di poter beneficiare di una detrazione pari al 90% rispetto alle spese complessive effettuate, per interventi come la pulizia oppure anche la tinteggiatura esterna degli edifici.

Soffermandosi su queste tre agevolazioni, è bene ricordare che verranno quasi sicuramente riconfermate anche per il 2022, registrando però, in alcuni casi, degli importanti cambiamenti. Il bonus facciate al 90%, ad esempio, il prossimo anno scenderà molto probabilmente al 60%.

Bonus bebè, asilo nido e mamma domani: importanti aiuti per i genitori

Dopo aver visto i bonus a sostegno di coloro che decidono di effettuare degli interventi sugli immobili, passiamo a quelli a sostegno dei genitori. A partire dal bonus bebè, passando per il bonus asilo nido, fino ad arrivare al bonus mamma domani, si tratta di tre agevolazioni ancora disponibili nel 2021. Delle misure molto importanti, che potrebbero non essere riconfermate nel 2022, in seguito all’introduzione dell’assegno unico universale per i nuclei famigliari con figli a carico fino a 21 anni.

Entrando nei dettagli, ricordiamo che il bonus mamma domani si presenta come un premio alla nascita una tantum dal valore pari a 800 euro. Tale contributo viene erogato dall’INPS ed è previsto in favore delle future mamme che entrano nel settimo mese di gravidanza.

Il bonus bebè, il cui relativo importo varia in base all’ISEE, è riconosciuto fino al compimento effettivo del primo anno di vita del bambino oppure dal primo anno successivo all’ingresso nella famiglia del bambino in caso di adozione. Se non si presenta la dichiarazione ISEE, è possibile ottenere un importo minimo pari a 80 euro al mese, ovvero 960 euro all’anno. Se invece si presenta l’Isee è possibile accedere ad importi più alti, ovviamente se il valore Isee è particolarmente basso.

Per quanto concerne il bonus asilo nido, invece, così come si intuisce dal nome, è destinato alle famiglie con un bambino di età inferiore ai tre anni, per cui si sostengano effettivamente delle spese per usufruire del servizio di asilo nido. Anche in questo caso l’importo differisce a seconda dell’Isee, fino ad un valore massimo pari a 3 mila euro.

Bonus TV, bonus rottamazione TV e bonus mobili ed elettrodomestici: chi ne ha diritto

Per finire, tra i bonus disponibili nel 2021 si annoverano il bonus TV, il bonus rottamazione TV e il bonus mobili ed elettrodomestici. Ebbene, il bonus rottamazione TV consente di ottenere uno sconto del 20% fino ad un massimo di 100 euro, per l’acquisto di un apparecchio che risulti compatibile con il nuovo digitale terrestre. Non sono previsti in questo caso limiti ISEE e per ottenerlo non bisogna fare altro che rottamare un televisore acquistato prima del 22 dicembre 2018.

Disponibile a partire da lunedì 23 agosto, è possibile richiedere tale agevolazione per l’acquisto di un televisore per ogni nucleo familiare fino al 31 dicembre 2022, salvo esaurimento dei fondi. Diverso invece il discorso per quanto concerne il bonus TV e decoder che permette di ottenere fino a 30 euro di bonus. In questo caso, però, bisogna fare i conti con un limite Isee, con il valore di quest’ultimo che deve essere pari a massimo 20 mila euro.

Come già detto, tanti sono i bonus messi a disposizione dall’esecutivo per l’anno in corso, molti dei quali scadono al 31 dicembre 2021. Tra questi il bonus mobili ed elettrodomestici, che consente di beneficiare di uno sconto fino a ben 8 mila euro, a prescindere dal proprio Isee.

Anche per quest’anno, quindi, è possibile beneficiare di una detrazione del 50% per l’acquisto di mobili e grandi elettrodomestici di classe non inferiore alla A+, per arredare una casa ristrutturata. In caso di forni e lavasciuga classe A o superiore. Ma non solo, a differenza degli anni passati è stata aumentata la spesa massima detraibile, che è passata da 10 mila euro a 16 mila euro.

Per poter usufruire di tale misura, ricordiamo, bisogna aver iniziato i lavori di ristrutturazione del proprio immobile a partire dal 1° gennaio 2020. L’acquisto di mobili ed elettrodomestici, invece, deve essere effettuato entro la fine dell’anno in corso.

LEGGI ANCHE >>> Reddito di cittadinanza, la scomoda verità: tutto quello che c’è da sapere

Come abbiamo potuto notare diversi sono i bonus che è possibile richiedere fino al 31 dicembre 2021. Alcune di queste misure non saranno riconfermate con l’arrivo del nuovo anno, mentre altre dovranno fare i conti con degli importanti cambiamenti, come ad esempio il bonus facciate e quello per mobili ed elettrodomestici. Proprio per questo motivo è bene affrettarsi e usufruire al più presto di queste nove agevolazioni.

Entra nel gruppo offerte di lavoro, bonus, invalidità e legge 104, pensioni e news

Ricevi ogni giorno gratis i migliori articoli su offerte di lavoro, bandi, bonus, agevolazioni e attualità. Scegli il gruppo che ti interessa:


  1. Telegram - Gruppo base