L’erogazione di un mutuo per l’acquisto della prima casa è legata alla retribuzione mensile del richiedente. Con uno stipendio di 1.200 euro è possibile ottenere il finanziamento?

mutuo prima casa stipendio 1.200 euro
Adobe Stock

Richiedere un mutuo è un passo obbligato per tanti giovani che intendono acquistare la prima casa. Avere la liquidità necessaria per realizzare l’obiettivo è un’utopia per la maggior parte delle persone e l’unico modo per avvicinarsi al sogno di comprare un immobile è richiedere un mutuo alla banca. L’istituto di credito valuterà attentamente la proposta verificando che il richiedente possa restituire il debito senza rischi di insolvenza. Un primo elemento oggetto di valutazione sarà lo stipendio del cliente il cui importo sarà determinante per delineare una possibile rata mensile e, dunque, il piano di ammortamento. Con una retribuzione di 1.200 euro al mese, quale importo di mutuo si potrà ottenere?

Stipendio da 1.200 euro e mutuo prima casa

Le variabili che intervengono nel conteggio di un possibile importo richiedibile per un mutuo volto all’acquisto della prima casa sono varie. Oltre al già citato stipendio del richiedente, la banca terrà conto della composizione del nucleo familiare e del valore dell’immobile che si intende comprare. Inoltre, l’istituto di credito controllerà la presenza di ulteriori prestiti come ad esempio un finanziamento sull’auto oppure per l’acquisto di un magazzino. Tutte questi fattori incideranno sia sulla decisione della banca di erogare o meno il mutuo sia sull’importo erogabile. Altro parametro, poi, è la durata del mutuo. Per alleggerire la rata mensile è opportuno allungare al massimo – 25 o 30 anni – il piano di ammortamento.

Tenendo conto di quanto detto, una prima formula di calcolo di un possibile importo con uno stipendio di 1.200 euro consiste nel trovare inizialmente la differenza tra reddito complessivo e importi del reddito impegnati per poi dividere il risultato per il prodotto ottenuto dalla moltiplicazione tra 3 e 12. L’importo della rata massima richiedibile si attesta, dunque, sui 430 euro.  

Leggi anche >>> Mutuo o affitto: è meglio comprare casa o non avere a che fare con le banche?

Come ottenere il mutuo

Essendo a conoscenza dell’importo massimo da richiedere alla banca, è possibile creare le condizioni giuste affinché l’istituto accetti la domanda di mutuo. A tal proposito, i siti ufficiali dei vari istituti di credito consentono di simulare possibili piani di ammortamento indicando la somma totale desiderata e la durata del finanziamento. In questo modo si potrà avere idea del costo dell’immobile da acquistare e indirizzare la ricerca solamente verso possibilità che potrebbero diventare realtà.

Ipotizzando, ad esempio, che la banca possa concedere circa 130 mila euro con uno stipendio di 1.200 euro (in modo tale che la rata mensile possa essere di 430 euro per un piano di ammortamento di 25 anni) è opportuno cercare case che si aggirano intorno a questa cifra (per un mutuo concesso al 100%). Le variabili da considerare, dunque, sono tante e dipendono da persona a persona. Per avere la certezza di una rata mensile erogabile occorrerà recarsi in banca per richiedere il preventivo di un piano di ammortamento.