Pagamento pensioni gennaio 2022, arriverà in anticipo: ecco in quali date

Il pagamento pensioni gennaio 2022 sarà disposto in anticipo come da consuetudine. Quali sono le date in cui saranno erogati i compensi 

Pagamento pensioni gennaio 2022
Fonte Adobe Stock

Tra le certezze della prima fase del nuovo anno c’è il pagamento in anticipo delle pensioni. Dunque gli importi previsti a gennaio 2022 per gli aventi diritto saranno dispensati negli ultimi giorni di dicembre.

Una prassi ormai consolidata da quando il covid ha iniziato ad imperversare nelle nostre vite. Infatti si tratta di una soluzione che ha la finalità di evitare inutili e pericolosi assembramenti al di fuori dell’uffici postali. Per tanto, il pagamento sarà scaglionato in base all’iniziale del cognome.

Pagamento pensioni gennaio 2022: ecco le date

Naturalmente la possibilità non è valida per chi riceve la pensione con accredito sul conto corrente. In questo caso la cifra viene corrisposta al primo giorno utile bancario del mese. Per quanto concerne il 2022 è il 3 gennaio visto che il 1 è festa e il 2 ricade di domenica.

Tornando invece a chi potrà godere della propria pensione in anticipo, si dovrebbe partire il prossimo 27 dicembre. In tal senso si attende la comunicazione ufficiale della Protezione civile, di Poste Italiane e dell’Inps.

Il calendario però a meno di clamorosi ribaltoni potrebbe essere il seguente:

  • Dalla A alla C lunedì 27 dicembre 2021,
  • D a G martedì 28 dicembre 2021,
  • H a M mercoledì 29 dicembre 2021,
  • N a R giovedì 30 dicembre 2021,
  • S a Z venerdì 31 dicembre 2021.

In questo entro la fine del mese e in questo caso dell’anno tutti i pensionati avranno l’importo spettante.

Si rammenta che le pensioni di dicembre 2021 sono più alte per via della tredicesima e per la domma aggiuntiva, ovvero il cosiddetto “Bonus Natale”. In più con l’arrivo del nuovo anno scatteranno gli adeguamenti sulle rendite in base al costo della vita.

LEGGI ANCHE >>> Inps, dalle pensioni al reddito di cittadinanza, pagamenti anticipati a dicembre: le date da segnare

Il presidente dell’Inps Pasquale Tridico ha comunicato, infatti, che i pensionati dal 1 gennaio 2022 avranno una rivalutazione dell’importo mensile pari all’1,7% per via dell’inflazione.

Entra nel gruppo offerte di lavoro, bonus, invalidità, legge 104, pensioni e news

Ricevi ogni giorno gratis news su offerte di lavoro ed economia


  1. Telegram - Gruppo

  2. Facebook - Gruppo

Per quanto concerne i cittadini al di sopra dei 75 anni, possono riscuotere la pensione rimanendo comodamente seduti in poltrona tramite una delega ai Carabinieri. In questo caso saranno direttamente le forze dell’ordine a consegnare il denaro spettante al pensionato direttamente presso il suo domicilio. Una misura che durerà fino a quando non verrà sciolto lo stato di emergenza, attualmente in vigore almeno fino al 31 gennaio 2022.