Al via le prime sanzioni legate al Super Green Pass. La prima multa è stata fatta a Roma per aver violato le nuove direttive sui trasporti. Ecco chi è il multato.

Super Green Pass
Fonte Adobe Stock

Il 6 dicembre sono entrate in vigore le nuove regole sul Super Green Pass. La differenza tra chi ha il vaccino e chi no si fa sentire sempre più forte e al riguardo sono partite le prime multe. L’obiettivo del Governo è cercare di limitare una rapida risalita della curva dei contagi da Covid 19 spingendo all’opzione “vaccino” il maggior numero di no vax possibile. Tra le nuove direttive c’è il possesso obbligatorio della certificazione verde per poter salire su treni regionali e autobus. Vaccinazione, guarigione dal Covid o tampone effettuato nelle ultime 48 – per l’antigenico – o 72 ore – per il molecolare. Non tutti però si sono messi in regola nonostante le indicazioni siano state date nei giorni precedenti all’attivazione del Super Green Pass.

La prima multa, dove ha colpito il Super Green Pass

Sanzioni al via con il Super Green Pass introdotto ieri, lunedì 6 dicembre. La prima multa è scattata nella capitale per una violazione legata ai trasporti. Un uomo rumeno di 50 anni ha viaggiato su un autobus locale senza avere la certificazione verde. Sceso dal mezzo a Piazzale Flaminio, la polizia locale lo ha fermato e dopo aver appurato la violazione ha erogato la multa da 400 euro. L’uomo ha tentato di giustificarsi dicendo che a breve avrebbe fatto la prima dose di vaccinazione. Parole vane, e la sanzione è stata applicata.

Come a Roma, in altre città italiane sono partiti i controlli dando il via ad una serie di multe per violazioni di vario genere. Ricordiamo che con l’introduzione del Super Green Pass occorrerà esibire la certificazione rinforzata per accedere a ristoranti, eventi, bar al chiuso e feste mentre per le cerimonie, i trasporti e l’accesso ai luoghi di lavoro sarà sufficiente il Green Pass base.

Come si ottiene il Super Green Pass

Il QR-Code e il codice a barre che si hanno sul Green Pass ottenuto per la vaccinazione oppure per la guarigione dal Covid negli ultimi sei mesi valgono come Super Green Pass. Di conseguenza i soggetti vaccinati o guariti possono stare tranquilli perché non incorreranno in sanzioni.

Tutte le persone che si vaccinano con la prima dose in questi giorni otterranno la certificazione a partire dal dodicesimo giorno e il suo valore inizierà dal 15° giorno dopo la vaccinazione. Dopo la seconda dose o la guarigione, invece, basteranno due giorni per avere il Super Green Pass.

Leggi anche >>> Super Green Pass, morsa sul Natale: cosa si potrà fare e cosa no

Controlli, quando finiranno?

Le ulteriori limitazioni imposte dal Super Green Pass dureranno fino al 15 gennaio. L’intenzione è di evitare un peggioramento della situazione durante le feste natalizie e i viaggi che gli italiani si apprestano a fare. Ipotesi plausibile è che la data verrà spostata in avanti sul calendario e che le restrizioni dureranno per tutto l’inverno a meno che non si raggiunga un’ottima percentuale di vaccinati.