Auto aziendale ad uso promiscuo: è una soluzione vincente?

L’auto aziendale ad uso promiscuo prevede dei vantaggi e delle agevolazioni fiscali. Scopriamo se si tratta realmente di una valida opzione.

auto aziendale ad uso promiscuo vantaggi
Adobe Stock

Essere dipendente di una azienda può portare il vantaggio di poter ottenere un’auto aziendale ad uso promiscuo. Il riferimento è al parco macchine della società e alla possibilità di poter avere un veicolo mediante noleggio a lungo termine oppure leasing. Si tratta di soluzioni favorevoli per il lavoratore che potrà guidare l’auto non solo durante l’orario di lavoro ma anche quando si spoglia degli abiti lavorativi. I vantaggi riconosciuti sono l‘assenza dei costi che si affronterebbero con un acquisto privato di una macchina nuova oppure decidendo di noleggiare un veicolo. Ma scendiamo nei dettagli per conoscere meglio l’opportunità dell’uso promiscuo.

Auto aziendale ad uso promiscuo, cosa significa

Riuscire ad ottenere un’auto aziendale ad uso promiscuo significa poter utilizzare il veicolo fuori dall’orario lavorativo. Di conseguenza, è possibile guidare la macchina per svolgere attività private e dedicarsi agli spostamenti che non riguardano l’ambito del lavoro. E’ proprio l’uso promiscuo che rende possibile questa opportunità. In caso contrario, il veicolo verrebbe assegnato al dipendente solamente per esigenze legate all’occupazione.

Un bel risparmio, dunque, per il lavoratore che potrà evitare di acquistare un’auto propria. Eppure dei costi ci sono e sono legati al reddito del dipendente. Il Testo Unico delle Imposte sui redditi, infatti, stabilisce che il benefit aziendale influisce sul reddito del lavoratore che ne usufruisce. Occorre sapere, dunque, che l’auto ad uso promiscuo è sottoposta ad una tassazione dato che contribuisce alla formazione del reddito del dipendente. La percentuale applicata è del 30% sulle spese effettuate per percorrere 15 chilometri fuori dall’orario di lavoro.

Leggi anche >>> Caro benzina: il metodo fai da te per abbassare il costo del carburante

I vantaggi per l’azienda

L’azienda che decide di mettere a disposizione dei dipendenti l’auto aziendale ad uso promiscuo affronterà i costi di acquisto ma potrà approfittare di importanti benefit. Ci riferiamo alle agevolazioni fiscali previste dalla Legge. La percentuale di deduzione di cui usufruire è del 70% in riferimento alle spese per l’acquisto della macchina o moto, per la gestione del veicolo e per il noleggio.

Entra nel gruppo offerte di lavoro, bonus, invalidità, legge 104, pensioni e news

Ricevi ogni giorno gratis news su offerte di lavoro ed economia


  1. Telegram - Gruppo

  2. Facebook - Gruppo

In più, noleggiare l’auto significa avere costantemente i veicoli puliti, controllati e, dunque, sicuri. Altro vantaggio per l’azienda è l’assenza di spese relative all’assicurazione, alla manutenzione del veicolo oppure alla sua gestione. Tutte queste voci, infatti, sono incluse nel canone di noleggio che l’azienda richiede al dipendente che prende l’auto per uso promiscuo.