Oggi, 28 settembre, prende il via il Bonus auto usate per ottenere fino a 2.000 euro per comprare un’auto nuova. Scopriamo chi sono i beneficiari della misura e come ottenerla. 

bonus auto usate 2000 euro
Pixabay

Il Decreto Sostegni Bis annovera tra le tante misure attivate e in fase di attivazione il Bonus auto usate all’interno del pacchetto Ecobonus per i veicoli ad emissioni ridotte. Per la prima volta, dunque, si potrà acquistare “un’auto nuova usata” approfittando degli incentivi fino a 2 mila euro. Il gioco di parole rende chiara la possibilità di poter guidare un nuovo veicolo acquistandolo usato a condizione che rispetti specifici requisiti. 

Requisiti e condizioni per comprare un’auto nuova

Cambiare l’auto è il sogno di tante persone che, però, non compiono il passo conclusivo spaventate dalla grossa spesa a cui si andrebbe incontro. Molti automobilisti non possono permettersi l’acquisto di un’auto nuova, appena uscita dal concessionario, ma solamente di un veicolo usato. Fino ad oggi non era inclusa la possibilità di approfittare di incentivi governativi per alleggerire ulteriormente la spesa. Con il Bonus auto usate, invece, inizia una nuova era per coloro che desiderano comprare un veicolo di categoria Euro 6 o superiore. 

Questo è il primo requisito da soddisfare per avere accesso alla misura che fa riferimento ad un fondo di 40 milioni di euro. Una seconda condizione è la rottamazione di un’altra auto.

Rottamazione per accedere alla misura

L’accesso all’agevolazione è legato alla rottamazione di un’auto immatricolata prima del 1° gennaio 2011 o di un veicolo con un’immatricolazione vecchia di almeno 10 anni. In ogni caso, il mezzo dovrà essere intestato al soggetto che diventerà proprietario dell’auto nuova da almeno 12 mesi. In alternativa, vale l’intestazione ad un familiare convivente.

Leggi anche >>> Nuovo bonus per le pensioni minime: a dicembre arriva il regalo di Natale

Importo del Bonus auto usate

Rottamando un vecchio veicolo si potrà accedere al Bonus auto usate ed ottenere un importo fino a 2 mila euro. Con la cifra ottenuta si potrà comprare un’auto usata, elettrica o ibrida e comunque di categoria minima Euro 6. La somma che verrà erogata dipenderà dall’emissioni prodotte dal veicolo scelto. I 2 mila euro si potranno ottenere optando per auto meno inquinanti con emissioni di anidride carbonica da 0 a 60 g/km. Parliamo, dunque, di auto elettriche e ibride plug in.

L’importo sarà di mille euro scegliendo macchine con emissioni comprese tra 61 e 90 g/km mentre si otterranno 750 euro comprando auto con emissioni da 91 a 160 g/km. Ultimi requisiti sono un costo dell’auto inferiore a 25 mila euro, non aver beneficiato dell’ecobonus negli anni precedenti ed essere di prima immatricolazione in Italia.

Ricordiamo, infine, che la richiesta di accesso alla misura spetta al venditore che si adopererà per registrare l’operazione sul portale del MISE e procedere con la prenotazione dell’agevolazione per conto del cliente.