Le bollette della luce e del gas hanno delle scadenze precise da rispettare per procedere con il pagamento dell’importo dovuto. Vediamo come sbrigare la noiosa incombenza.

bolletta
Adobe Stock

Periodicamente il postino suona il citofono e consegna nella busta delle lettere le bollette di luce e gas. Una certezza, questa, che non rende felice nessun contribuente soprattutto negli ultimi mesi. I rincari del costo dell’energia elettrica stanno gravando in modo pesante sul budget familiare e i bonus attivati dal Governo non aiutano tutti i cittadini. Per quanto l’incombenza del pagamento risulti essere fastidiosa, occorre rispettare la scadenza scritta all’interno della bolletta per non rischiare di dimenticare il versamento e incorrere, poi, nelle penali.

Bollette luce e gas, quando arrivano nel mercato tutelato

Le bollette delle utenze domestiche possono arrivare mensilmente, ogni due, tre o sei mesi. Il lasso temporale dipende sia dal contratto scelto dal contribuente sia dal tipo di mercato di appartenenza. In generale, infatti, nel mercato tutelato gli arrivi seguono regole fisse mentre nel libero mercato i fornitori hanno la facoltà di poter decidere in autonomia quando spedire la bolletta.

Entrando nello specifico, il mercato tutelato prevede che la documentazione relativa ai consumi della luce venga inviata mensilmente per i clienti con potenza superiore a 16,5 kW e bimestralmente per tutti i contribuenti domestici e non con potenza inferiore a 16,5 kW. Per quanto riguarda le bollette del gas, invece, possono arrivare mensilmente per consumi superiori a 5 mila Standard Metro Cubo all’anno, trimestralmente per consumi compresi tra 500 e 5 mila SMC e quadrimestralmente per consumi inferiori a 500 SMC annui.

Le direttive per il Mercato Libero

Nel Mercato Libero i fornitori decidono in modo autonomo la data di invio delle bollette di luce e gas. Alcuni gestori inviano le fatture tutti i mesi unificando le spese di luce e gas mentre altri consentono la fatturazione ogni due o tre mesi. Un’opportunità da considerare per il Mercato Libero è l’abbonamento mensile sulle utenze domestiche. Si tratta di una formula che prevede il pagamento di un importo fisso al mese per un anno al termine del quale verranno ricalcolati gli importi secondo i reali consumi. Il conguaglio arriverà, poi, l’anno successivo.

Leggi anche >>> Tredicesima, uno spiraglio di luce tra tante spese: quando arriverà l’attesa mensilità

Metodo di pagamento delle bollette di luce e gas

Il pagamento della fattura dovrà avvenire entro la data indicata nella bolletta. Le modalità da seguire per versare quanto dovuto sono diverse. La strada classica è il pagamento del bollettino cartaceo recandosi in Posta oppure presso un tabaccaio che fornisce tale servizio. Una seconda modalità di pagamento è la domiciliazione bancaria che consente di “dimenticarsi” delle scadenze perché il prelievo avverrà direttamente dal conto corrente. L’addebito automatico facilita notevolmente le operazioni per il contribuente ed è sicuramente una delle opzioni preferite dagli italiani. Rimane, infine, la possibilità di pagare con mezzi telematici utilizzando l’home banking o attraverso il portale del gestore dell’utenza.