Anche per il 2021 è possibile usufruire del bonus luce e gas. Entriamo quindi nei dettagli e vediamo cosa c’è da sapere in merito.

Bonus luce e gas bolletta
Foto © AdobeStock

Molto spesso non ci facciamo caso, eppure tutte le volte in cui utilizziamo un apparecchio stiamo consumando energia. A partire dalla televisione fino ad arrivare al riscaldamento, passando per forno e frigorifero, sono davvero tanti i dispositivi presenti nelle nostre case che finiscono, inevitabilmente, per determinare il costo finale delle bollette di luce e gas.

Proprio quest’ultime si rivelano essere tra le voci più costose del bilancio famigliare, con sempre più persone, purtroppo, che riscontrano delle difficoltà nel riuscire ad affrontare le varie spese. Da qui la necessità di misure a sostegno delle categorie economicamente svantaggiate, come il bonus luce e gas. Soffermandosi su quest’ultimo sono ancora molti i dubbi in merito. Entriamo quindi nei dettagli e vediamo cosa c’è da sapere.

Bollette, occhio al bonus luce e gas: come controllare se è stato scalato e importo

Con l’arrivo dei mesi freddi è previsto un preoccupante aumento delle bollette, che porterà molte famiglie a dover fare, purtroppo, i conti con una vera e propria stangata. Riuscire a far fronte alle varie spese, soprattutto in un periodo come quello attuale segnato dall’impatto del Covid, risulta sempre più complicato.

Proprio in questo contesto, pertanto, si rivela importante poter usufruire di forme di aiuto, come ad esempio il bonus sociale luce e gas. A differenza degli scorsi anni, ricordiamo, non bisogna più presentare apposita richiesta. Tale sconto in bolletta, infatti, viene riconosciuto in modo automatico, a patto che si compili la DSU, ovvero la Dichiarazione Sostitutiva Unica. Quest’ultima è necessaria per ottenere l’Isee.

Proprio il valore Isee si rivela essere uno dei requisiti per poter accedere a tale bonus. A tal fine, infatti, deve risultare inferiore a 8.265 euro. In presenza di nuclei famigliari con almeno quattro figli a carico, invece, il valore Isee non deve superare 20 mila euro. Non è previsto alcun limite Isee, invece, per coloro che versano in gravi condizioni di salute e siano costretti a utilizzare dispositivi elettrici salvavita.

Per quanto concerne le modalità di erogazione, il bonus viene applicato direttamente in bolletta e per questo sono in molti a chiedersi come fare per controllare se tale sconto sia stato effettivamente applicato e il relativo importo. Ebbene, in questo caso la risposta è semplice, basta controllare la fattura.

LEGGI ANCHE >>> Covid, dal vaccino ai bambini alla durata del Green Pass, ecco cosa cambia: scenario inaspettato

Sulla bolletta che giunge puntualmente nelle nostre abitazioni, con tanto di importo da pagare e scadenza da rispettare, infatti, vi è un prospetto che riassume le principali voci. Se si ha diritto a tale sconto, quindi, in bolletta ci sarà anche la voce “Bonus sociale” e a quanto ammonta.