Porre fine all’invasione di moscerini in cucina è possibile grazie a semplici regole da rispettare. Pochi trucchi per vivere l’ambiente in serenità.

moscerini cucina regole
Adobe Stock

Avere ospiti indesiderati è poco piacevole. Non parliamo di parenti o conoscenti che irrompono nelle nostre abitazioni senza invito ma di piccoli animaletti che è fastidioso vedere girare per la cucina. Eppure i moscerini si autoinvitano spesso. Alcune volte, se si è fortunati, sono uno o due ma altre volte è possibile avere una vera e propria invasione. Per riuscire a risolvere il problema è necessario capire da cosa sono attratti e quali sono le mosse da compiere per rendere la nostra cucina inospitale per i fastidiosi insetti.

Moscerini in cucina addio, poche mosse per risolvere una fastidiosa invasione

I moscerini amano deporre le uova su frutta marcia, vegetali e sostanze organiche in via di fermentazione. Avere questi prodotti in cucina significa invitare i piccoli insetti a depositare le uova dalle quali nasceranno, poi, larve che in poco tempo diventeranno adulte. Da qui una vera e propria invasione di moscerini che voleranno nell’ambiente per nutrirsi. Di conseguenza, è palese la necessità di non lasciare in giro frutta troppo matura o addirittura marcia. Dopo qualche giorno di maturazione sul tavolo in cucina è bene spostare i prodotti nel frigo per dire addio ai moscerini.

Oltre alla frutta occorre fare attenzione alle piante che abbiamo in casa. L’acqua stagnante, infatti, attira i moscerini. Dobbiamo, dunque, pulire spesso i sottovasi ed evitare l’invasione dei piccoli insetti. Se la situazione è già sfuggita di mano e i moscerini sono presenti in cucina, sala o altre stanze della casa, è bene lasciare seccare il terreno della pianta prima di aggiungere altra acqua.

Leggi anche >>> Insetti dannosi per la salute: ecco come eliminarli dalla nostre case

Altre regole da seguire

Un’accortezza da avere riguarda lo smaltimento della busta dell’umido. I residui di cibo, infatti, attirano i moscerini in cucina creando un vero e proprio esercito di piccoli insetti. Gettare regolarmente la spazzatura, dunque, è un modo per salvaguardare l’ambiente insieme alla pulizia accurata del cestello con acqua e bicarbonato.

Le tubature del lavello possono essere, poi, altra causa della presenza di moscerini. Anche in questo caso occorre pulire frequentemente la parte con acqua bollente, bicarbonato e aceto. Se gli insetti dovessero già essere in giro per alcuni ambienti di casa si potrebbe creare uno spray per allontanarli. Il mix di aceto e menta potrebbe essere la soluzione ottimale per risolvere il problema. Le foglie di menta dovrebbero essere lasciate a macerare con l’aceto per minimo una settimana. Dopodiché, la miscela dovrebbe essere messa in uno spruzzino con nebulizzatore ed utilizzata nelle zone in cui la presenza dei moscerini è eccessiva.