Secondo quanto trapela dalle prenotazioni raccolte dagli operatori turistici, ecco quale sarà il trend per le prossime vacanze di Natale

Vacanze di Natale
Fonte Pixabay

Manca poco più di un mese alle lunghe festività del periodo natalizio e molte persone stanno già programmando le proprie vacanze. Dopo l’esperienza non proprio felice dello scorso anno in cui non è stato praticamente possibile uscire di casa, adesso la gente ha voglia di partire e di rilassarsi come si deve.

Il popolo del Bel Paese vuole provare nuove esperienze e vedere posti mozzafiato, per questo si è registrato un boom di prenotazioni in particolar modo per due mete. A riportare questo trend è stata La Nazione che ha raccolto i dati delle agenzie di viaggio (in particolar modo quelle del circondario di Siena). 

Vacanze di Natale: le due mete in cima alle preferenze degli italiani

I risultati hanno portato alla luce dei dati piuttosto emblematici, sia in termini quantitativi (ragion per cui Alpitour ha dovuto calendarizzare dei voli aggiuntivi tra il 20 e il 27 dicembre), sia per quanto riguarda le località prescelte.

Le Maldive e l’Egitto (Sharm el Sheik e Marsa Alam) sono le due destinazioni prese d’assalto. Quindi il caldo, il sole e il mare sono i leitmotiv delle prossime vacanze di Natale. Su questa scia molti viaggiatori hanno deciso di recarsi a Dubai, dove le alte temperature sono presenti praticamente tutto l’anno.

Gli amanti della natura selvaggia hanno invece optato per le Mauritius, che al pari degli altri posti sopracitati, hanno riaperto da poco al turismo internazionale. Naturalmente bisognerà rispettare normative differenti per quanto concerne il covid. 

LEGGI ANCHE >>> Bonus vacanze di Natale, il regalo perfetto sotto l’albero: prepariamo le valigie, si parte!

Quindi, visto che manca ancora un po’, è bene informarsi su tutte le procedure da espletare per entrare in questi paesi in una fase così delicata come quella pandemica. D’altronde l’avvento del coronavirus ha avuto degli effetti importanti sulle abitudini di viaggio. 

L’importante è cautelarsi anzitempo così da potersi godere il proprio soggiorno in assoluta tranquillità e senza stress eccessivi. Green Pass o certificazione di avvenuta guarigione sono fondamentali per viaggi a lunga percorrenza. Ripeterlo non guasta mai.