Ottenere l’esenzione del canone Rai è possibile. Entriamo quindi nei dettagli e vediamo cosa c’è da sapere in merito.

canone rai esenzione pagamento
Foto © AdobeStock

Ormai presente in quasi tutte le abitazioni, la televisione si rivela essere uno dei mezzi di comunicazione più diffusi e utilizzati. Per poter vedere i vari canali, però, bisogna necessariamente pagare il canone Rai. Quest’ultimo, come risaputo, viene addebitato  direttamente in bolletta.

Una decisione presa partendo dal presupposto che chiunque sia intestatario di un’utenza elettrica domestica residenziale possieda anche un televisore. A tal proposito, però, è bene sapere che in possesso di determinati requisiti è possibile beneficiare della relativa esenzione. Entriamo quindi nei dettagli e vediamo come fare.

Canone Rai, ottenere l’esenzione è possibile: a chi spetta e come farne richiesta

Mentre si continua a discutere della possibilità di estendere il pagamento del canone a tutti i dispositivi elettronici, quali smartphone, tablet e pc, sono in molti a voler sapere se hanno o meno diritto all’esenzione del relativo pagamento.

A tal fine i soggetti interessati devono presentare l’apposito modulo scaricabile dal sito dell’Agenzia delle Entrate, attraverso il quale dichiarano che in nessuna delle abitazioni dove è attivata l’utenza elettrica è presente un televisore. Ma non solo, hanno diritto all’esenzione del canone Rai coloro che hanno compiuto 75 anni, con un reddito annuo proprio e del coniuge non superiore complessivamente a 8 mila euro.

In questo caso l’esenzione spetta per l’intero anno se il compimento del 75° anno è avvenuto entro il 31 gennaio dell’anno di riferimento. Nel caso in cui invece il compimento del 75° anno avviene dal 1° febbraio al 31 luglio, l’esenzione spetta solo per il secondo semestre. Non bisogna, inoltre, essere conviventi con soggetti titolari di reddito proprio, ad eccezione di colf, badanti e altri collaboratori domestici.

Come e quando presentare il modello dell’esenzione

Una volta visto chi ha diritto all’esenzione del canone Rai, è bene sapere come e quando presentare il relativo modello di dichiarazione sostitutiva. Ebbene, quest’ultimo deve presentato direttamente dal contribuente o dall’erede attraverso l’apposito servizio web disponibile sul sito internet dell’Agenzia delle Entrate.

LEGGI ANCHE >>> Bonus TV, controllate se si vede il canale 100: tutto quello che c’è da sapere

In alternativa è possibile inviare una raccomandata senza busta all’indirizzo: Agenzia delle entrate – Direzione Provinciale I di Torino – Ufficio Canone TV – Casella postale 22 – 10121 Torino. Per quanto riguarda le tempistiche, invece, bisogna rispettare i seguenti termini:

  • dal 1° febbraio al 30 giugno, per ottenere l’esonero del canone per il secondo semestre dell’anno di riferimento;
  • dal 1° luglio al 31 gennaio dell’anno seguente, per beneficiare dell’esonero per l’intero anno successivo.