Manca poco al giorno di sconti più atteso dell’anno, con i truffatori pronti a raggirare i clienti Amazon con delle pericolose truffe. Ecco cosa sta succedendo.

amazon black friday
Foto © AdobeStock

Riuscire a far fronte alle varie spese, soprattutto in un periodo complicato come quello attuale a causa del Covid, può risultare particolarmente difficile. Non stupisce, pertanto, che siano in molti ad attendere con impazienza il giorno all’insegna degli sconti più conosciuto, ovvero il Black Friday, con la speranza di risparmiare un bel po’ di soldi.

Un giorno particolarmente atteso dai consumatori, che finisce, purtroppo, per attirare l’attenzione anche di molti truffatori. Proprio quest’ultimi, infatti, in vista del giorno del Black Friday stanno inscenando pericolose truffe al fine di far cadere nella trappola i clienti Amazon. Ecco cosa sta succedendo.

Amazon, occhio alla truffa in vista del Black Friday: cosa c’è da sapere

Anche quest’anno avrà luogo il tanto atteso Black Friday che offrirà la possibilità di acquistare tanti prodotti a prezzi da urlo. Quest’anno la data da segnare è quella del 26 novembre 2021, con tante aziende, come Amazon, pronto ad offrire offerte e sconti davvero incredibili. Un giorno particolarmente atteso, che attiro, purtroppo, l’interesse anche di alcuni truffatori.

Quest’ultimi, infatti, hanno di recente messo nel mirino i clienti Amazon, proprio in vista dell’imminente Black Friday. Ma cosa sta succedendo? Ebbene, in base a quanto riportato da TechRadar, sembra che da alcuni giorni stiano circolando alcune false mail, volte ad estorcere denaro al malcapitato di turno. Attraverso tale e-mail vengono segnalate all’utente delle problematiche.

Per risolvere quest’ultime, quindi, si invita il destinatario della comunicazione a chiamare un numero riportato in calce al testo. Proprio chiamando tale numero, però, scatta la trappola. Dall’altra parte della cornetta, infatti, i truffatori fingono di essere dipendenti del servizio clienti del colosso dell’e-commerce, al fine di estorcere dati come il numero della carta di credito.

LEGGI ANCHE >>> Cashback, ottenere fino a 10 euro al giorno per 3 mesi è possibile: ecco come

A  tal proposito è bene ricordare che Amazon non chiede mai ai propri clienti di farsi chiamare a un numero di telefono specifico. Proprio per questo motivo, nel caso in cui riceviate una mail di questo tipo è bene stare attenti, onde evitare spiacevoli inconvenienti. In ogni caso il consiglio è sempre quello di non fornire mai dati sensibili tramite telefono, come ad esempio quelli concernenti i propri strumenti di pagamento.