Il pagamento della quarta rata del Reddito di Emergenza è avvolto da un alone di incertezza. Vediamo quando finalmente sarà disposto 

Reddito di Emergenza
Fonte Adobe Stock

Il Reddito di Emergenza è in dirittura d’arrivo per questo 2021. A meno di clamorosi ribaltoni il sussidio erogato a coloro che non hanno un occupazione stabile o che non ce l’hanno affatto si esaurirà con l’erogazione della quarta rata, ovvero quella di settembre.

A tal proposito però regna un clima di assoluta incertezza circa la reale data di pagamento. L’Esecutivo Draghi a tal proposito non ha diramato nessun genere di comunicazione e l’Inps come già capitato in passato per questo genere di erogazione è in palese ritardo (addirittura ci sono persone che non hanno ricevuto nemmeno i vecchi pagamenti). Un paradosso se si pensa a come è nato questo strumento e qual è la sua finalità.

Reddito di Emergenza: quando arriverà il pagamento della quarta rata

In un contesto in cui non ci sono news certe a riguardo, si è generata una vera e propria confusione, accentuata anche da chi pur di cavalcare la cresta dell’onda ha diffuso notizie prive di fondamento.

I beneficiari che già devono fare i conti con la più che probabile abolizione del REM nel 2022, sono alla finestra in attesa di capire quando potranno ricevere la cifra spettante.

Quindi, non resta che pazientare e non cadere nelle trappole delle fake news. Un buon viatico può essere seguire i canali social dell’Inps, anche le notizie che vengono pubblicate non sono molto approfondite. Quanto meno sono reali. Meglio ancora tenere sott’occhio il cassetto previdenziale dell’Istituto Nazionale della Previdenza Sociale (che sta cercando nuova forza lavoro), nella sezione dedicata ai pagamenti, dove quando sarà ufficiale verrà indicato il giorno esatto.

LEGGI ANCHE >>> Reddito di Emergenza, nuovi pagamenti in arrivo: ecco a chi spettano

Ad ogni modo, in base all’andamento delle erogazioni precedenti è difficile ipotizzare che si vada oltre il 15 novembre 2021. Al contempo però bisogna dire che ogni rata ha avuto una sua storia. Inoltre a molte persone l’ammortizzatore sociale è stato corrisposto in base alla data di presentazione della domanda.

Insomma il REM prima di uscire definitivamente di scena sta facendo tribolare per l’ultima volta coloro che lo aspettano con ansia.