Ben 1858 posti di consulente di protezione civile. L’Inps recluta massicciamente ma le domande andranno seguite alla lettera. Step dopo step.

Concorso Inps
Foto: Pixabay

La conferma è arrivata in Gazzetta Ufficiale, l’1 ottobre scorso. E l’Inps non solo ribadisce ma fornisce anche ulteriori dettagli con il suo comunicato del 22 del mese in corso circa la domanda di partecipazione a un concorso pubblico di estrema importanza. Sarà proprio l’Istituto di Previdenza sociale ad aprire le proprie porte, reclutando personale per 1858 posti di consulente protezione civile nei ruoli del personale Inps, area C e C1 come posizione economica. Per chi non lo avesse fatto, meglio recuperare l’ultimo messaggio dell’Istituto sul tema.

Le indicazioni principali sono infatti contenute nel comunicato. Gli eventuali candidati dovranno seguire scrupolosamente le procedure per essere accettati al concorso pubblico, compilando tutti i campi necessarie sulla domanda. Meglio non rischiare: l’eventuale successo, infatti, garantirebbe uno stipendio di tutto rispetto, pari a 1.600 euro al mese. Per questo in fase di compilazione bisognerà prestare massima attenzione, anche considerando i tempi ristretti. Il termine ultimo cadrà il prossimo 2 novembre 2021.

Concorso Inps, 1858 posti per 1.600 euro: come compilare la domanda

Entro il 2 novembre alle ore 16, la domanda dovrà essere partita in direzione degli uffici Inps. Non sono infatti previste proroghe per la presentazione delle richieste. Le quali dovranno tutte pervenire all’Istituto in modalità telematica. Primo passo, la validazione dei dati anagrafici: il candidato dovrà recarsi sul sito Inps, inserendo i propri dati sulla funzione “Gestione profilo”. Fatto questo, il tutto verrà trasmesso automaticamente all’Inps, rendendo superfluo il reinserimento ogni volta che si invierà una domanda. I dati saranno comunque modificabili, a patto però di inviare una domanda di rimpiazzo che sostituirà la precedente.

LEGGI ANCHE >>> Inps, buone notizie per queste pensioni: arrivano 420 euro

Inseriti i dati, basterà scaricare e compilare il form indicato, che andrà poi stampato, firmato, scansionato e inviato in formato pdf. In allegato, dovranno essere inseriti l’accettazione firmata e un documento di riconoscimento, a meno che il candidato non utilizzi il sistema di firma digitale. Prima di far questo, sarà possibile inserire i propri titoli accedendo tramite il tasto “Inserisci”. Da qui, sarà possibile dichiarare le varie certificazioni in nostro possesso, mentre per i portatori di handicap potrà essere allegata la documentazione che attesti la loro condizione. Attenzione: accertarsi dell’avvenuto invio è fondamentale. Le domande rimaste in bozze, infatti, verranno automaticamente depennate dall’Inps.