Pessime notizie, arriva la Super Tassa sui prelievi Bancomat. I consumatori tremano davanti a questa ipotesi mentre le banche esultano.

Fisco lotta all'evasione strumenti nuovi
Adobe Stock

Un vero Halloween di paura dopo la notizia dell’arrivo di una Super Tassa che colpirà i consumatori e i prelievi al Bancomat. Le banche saranno libere di applicare la commissione desiderata senza limiti o indicazioni generali. A rimetterci, naturalmente, saranno i clienti e in modo particolare gli utenti le cui banche hanno poche filiali. Allo stesso modo saranno penalizzati i titolari di conti corrente presso intermediari finanziari che operano prettamente online. Per ora la Super Tassa è un’idea da realizzare, l’Antitrust ha rinviato la decisione al nuovo anno.

Super Tassa sui prelievi Bancomat, cosa dobbiamo aspettarci

L’Antitrust sta valutando una strategia per perfezionare la lotta al riciclaggio di denaro e all’evasione fiscale. L’Agenzia delle Entrate è già pienamente operativa in tal senso e i controlli verso i contribuenti sono sempre più serrati. L’obiettivo è disincentivare l’uso del contante per prediligere i metodi di pagamenti tracciabili ed evitare, così, spostamenti di denaro non rilevati dal Fisco. Di conseguenza, si è pensato di istituire una Super Tassa sui prelievi dei clienti al Bancomat che verrebbe immediatamente recuperata dall’istituto di credito ed utilizzata per aumentare il bilancio. L’idea è eliminare la commissione interbancaria di 0,50 centesimi per sostituirla con una commissione variabile il cui importo potrà essere scelto autonomamente dall’istituto di credito che possiedo lo sportello bancario.

Leggi anche >>> Fisco pronto alla riscossione dei debiti: il 2 novembre finisce la pace per i contribuenti

Chi verrà penalizzato dalla proposta dell’Antitrust

La concorrenza diminuirà, la trasparenza sarà solo un vago ricordo e i clienti si troveranno a fronteggiare commissioni di chissà quale livello. Il contrasto all’evasione fiscale è giusto, la sostituzione del denaro contante con i pagamenti tracciabili è comprensibile ma le difficoltà causate ai piccoli contribuenti sono difficili da gestire. La situazione è già complicata con le grandi attenzioni da porre quando si fa un bonifico – anche verso i propri figli – oppure per ogni singolo movimento effettuato sul conto. I rischi di controlli sono elevati e il contribuente è indispettito dal fatto di non poter gestire i risparmi come meglio crede.

In più, arriverà un’altra penalizzazione, la Super Tassa sui prelievi Bancomat. Clienti di banche online e di istituti con poche filiali fisiche saranno ulteriormente penalizzati ma tutti dovranno abituarsi all’idea di usare sempre meno gli sportelli atm, pena il pagamento di rilevanti commissioni.