Quali sono i lavori più ricercati nel 2021? Rispondendo al quesito si potrà iniziare a costruire il proprio futuro partendo dalle professioni richieste dalle aziende.

lavori più ricercati aziende
Pixabay

Il numero di disoccupati in Italia è alto e non accenna a diminuire. Se da un lato in tanti non riescono a trovare un’occupazione, dall’altro ci sono aziende che cercano assiduamente specifici professionisti ma non riescono a reperirli. Evidentemente c’è un divario tra domanda e offerta legata ad una discrepanza tra capacità e studi effettuati e professionalità ricercate dalle aziende. Conoscendo i lavori più ricercati sarà possibile indirizzare il proprio percorso formativo verso un’occupazione che permetterà di avere più chance di trovare il giusto posto nel mondo del lavoro.

Cercasi medici in tutta Italia

Tra i lavori più ricercati troviamo una professione tradizionale, quella del medico. La carenza di addetti specializzati nell’ambito sanitario è sempre più accentuata e le conseguenze sono piuttosto gravi. Un milione e mezzo di cittadini non hanno il medico di base e i soli dottori che ci sono hanno 1.500 pazienti da seguire, cifra che influenza negativamente la qualità del lavoro svolto. Oltre al presente, la situazione preoccupa nell’immediato futuro. Si prevede che entro il 2027 andranno in pensione circa 35.200 medici.  Da qui la necessità di personale medico per coprire tutte le uscite dal mondo del lavoro.

Ingegneri edili e operai tra i lavori più ricercati

Altre figure professionali molto ricercate sono quelle degli ingegneri e degli operai. Il settore dell’edilizia è rinato grazie al Superbonus 110% e ora mancano i professionisti del settore, dalla manodopera ad ingegneri specializzati. La stima è di circa 120 mila lavoratori aggiuntivi necessari per l’anno in corso.

Camionisti, dove siete?

Ottime retribuzioni ma poche richieste, il settore della logistica è in crisi. Tremila euro di stipendio non bastano per trovare facilmente camionisti. Sicuramente la vita dell’auto-trasportatore non è allettante tra viaggi, continui spostamenti di giorno e di notte ed ore e ore passate in solitaria sul camion. In Italia, però, servono al più presto circa 5 mila autisti per non bloccare il sistema dei trasporti. Non siamo, però, la nazione messa peggio. In Francia servirebbero 30 mila camionisti, in Germania 35 mila e in Polonia ben 40 mila.

Il digitale, nuova frontiera del futuro

Tra i lavori più ricercati inseriamo le professioni legate al mondo del digitale. La programmazione e l’informatica sono settori in continua evoluzione ed espansione. La richiesta di figure professionali aumenterà sempre di più a partire da semplici laureati in informatica a laureati specializzati in particolari profili. Gli ambiti coinvolti sono, dunque, quello dell’analisi dei dati, della digitalizzazione delle imprese, della blockchain (gestione e trasmissione dei dati decentralizzati) con conseguente riferimento al consensus, smart contracts e distributed ledger.

Leggi anche >>> Guadagnare bene in Italia è possibile: la classifica dei dieci lavori meglio retribuiti

E i lavori meno ricercati?

Nel 2021 e negli anni in avvenire saranno sempre meno richieste le figure degli agenti assicurativi, degli operari agricoli e degli operai che lavorano nel settore della carta (dalla produzione alla gestione fino alla stampa).