L’INPS ha ideato un nuovo servizio per il controllo del Green Pass da parte delle aziende con più di 50 dipendenti. Scopriamo come funziona il GreenPass50+.

controllo Green Pass servizio INPS
Web

Dal 15 ottobre vige l’obbligo per i lavoratori del settore pubblico e privato di recarsi al lavoro con il Green Pass. Le conseguenze, in caso di ingresso illegittimo sul luogo di lavoro, sono gravi ed incidono sullo stipendio del dipendente. L’azienda, dal canto suo, dovrà verificare il possesso della certificazione verde e allontanare chi non lo possiede pena il pagamento di pesanti sanzioni. Tante imprese, di conseguenza, si trovano con l’obbligo di effettuare i controlli quotidianamente ma gestire la situazione non è semplice. Nasce, così, l’idea dell’INPS di creare un nuovo servizio per il controllo del Green Pass dedicato alle aziende con tanti dipendenti.

GreenPass50+, cos’è il nuovo servizio INPS

Il servizio denominato GreenPass50+ nasce con l’intenzione di aiutare i datori di lavoro che hanno più di 50 lavoratori alle dipendenze. Il controllo del Green Pass dovrebbe essere, così, semplificato e l’acceso al luogo di lavoro sicuro. La verifica avviene tramite l’utilizzo della Piattaforma Nazionale DGC. Il datore può consultare l’elenco dei lavoratori con certificazione verde a partire dai codici fiscali dei dipendenti.

I controlli saranno sui lavoratori in servizio nella giornata di riferimento mentre non riguarderanno i soggetti in malattia, in permesso o che per altre motivazioni sono assenti. Allo stesso modo, la verifica non riguarda i lavoratori in smart working. E’ importante sapere che la consultazione potrebbe portare erroneamente ad un esito negativo. In questo caso il dipendente potrà dimostrare al datore di essere in possesso della certificazione verde e continuare il suo lavoro.

Leggi anche >>> Consulenza alle Poste o in banca: serve il Green Pass?

Controllo del Green Pass, le tre fasi previste

Il servizio attivato dall’INPS per il controllo del Green Pass prevede tre fasi specifiche. La prima fase è di accreditamento. Il datore di lavoro dovrà accreditare l’azienda al servizio GREENPASS50+ e indicare i verificatori ossia i lavoratori che si occuperanno di controllare il possesso della certificazione verde.

Durante la seconda fase, quella elaborativa, l’INPS accederà alla Piattaforma Nazionale DGC per poter recuperare le informazioni relative al Green Pass dei dipendenti delle aziende aderenti all’iniziativa. La fase conclusiva, poi, è di verifica. I verificatori dovranno selezionare i nominativi da controllare nella giornata in corso e testare il possesso della certificazione.