Attenzione! L’Agenzia delle Entrate ha di recente messo in guardia i cittadini in merito ad una nuova truffa che rischia di far cadere molti nella trappola.

truffa agenzia delle entrate mail
Foto © AdobeStock

Complice l’impatto del Covid, nell’ultimo periodo abbiamo cambiato molte nostre abitudini al fine di contrastare la diffusione del virus. Una situazione che ha delle ripercussioni, inevitabilmente, sulle nostre esistenze, così come sul modo di relazionarsi con gli altri. Non stupisce, quindi, che proprio in questo contesto si sia registrato un utilizzo sempre più massiccio dei vari dispositivi tecnologi, quali smartphone e pc.

Allo stesso tempo, purtroppo, i vari servizi messi a nostra disposizione, come le e-mail, finiscono spesso per diventare terreno fertile per alcuni truffatori. Quest’ultimi, infatti, cercano di estorcere denaro e dati sensibili al malcapitato di turno attraverso delle trappole studiate fin nei minimi particolari. Lo sa bene l’Agenzia delle Entrate che di recente ha messo in guardia i cittadini in merito ad un nuovo tentativo di truffa che rischia di ingannare in molti. Ecco cosa sta succedendo.

Agenzia delle Entrate, attenti alla finta e-mail: la trappola è dietro l’angolo

Sono molti, purtroppo, i tentativi di truffa a cui bisogna prestare la massima attenzione. Sempre più spesso, infatti, alcuni truffatori cercano di estorcere dati sensibili e denaro al malcapitato di turno attraverso l’utilizzo dei vari strumenti tecnologi. Lo sa bene l’Agenzia delle Entrate che di recente ha messo in guardia i cittadini in merito ad un nuovo tentativo di truffa che rischia di far cadere molti nella trappola.

Come si evince da un avviso dell’Agenzia delle Entrate dello scorso 18 ottobre, infatti, da qualche giorno stanno circolando delle false e-mail, che all’apparenza sembrano essere inviate dall’Agenzia delle Entrate. Come è facile intuire, però, nella realtà dei fatti non è così.

Il messaggio in questione ha come oggetto “pagamenti fiscali in sospeso“, con il testo che recita così: “Questo per informati della discrepanza nel tuo record fiscale, ti preghiamo di visitare la tua banca o qualsiasi ufficio fiscale vicino a te con il tuo record fiscale allegato. In allegato è il tuo record fiscale, pagamenti in sospeso e numero di riferimento della pratica fiscale“.

Una trappola studiata fin nei minimi particolari, volta ad ingannare i destinatari della comunicazione attraverso l’invio di file malevoli. Attraverso l’apertura di quest’ultimi, infatti, i cyber criminali riescono a danneggiare il computer del malcapitato di turno oppure sottrarre informazioni personali.

LEGGI ANCHE >>> Come scoprire se la nostra mail è stata violata: cosa c’è da sapere

Proprio per evitare di incorrere in spiacevoli inconvenienti, quindi, l’invito è sempre quello di non aprire link e file inviati da contatti sospetti. La stessa Agenzia delle Entrate, d’altronde, ricorda che non invia mai comunicazioni di questo tipo e per questo è bene stare attenti.