Se frugando tra gli scatoloni in soffitta vi capita di ritrovare un determinato oggetto del passato potreste ottenere un bello introito. Vediamo di cosa si tratta e quando risale

Red Sea Crossing
Fonte Adobe

È proprio vero che i migliori tesori sono nascosti nelle nostre case. Alle volte essendo invasi da tantissimi oggetti, quasi ci dimentichiamo di averli. Quelli meno recenti solitamente si custodiscono in scatoloni riposti in soffitta o in cantina e qualche volta presi dalla nostalgia li cerchiamo per rimembrare i vecchi tempi.

Scavare nel passato però può rivelarsi più remunerativo di quanto si possa credere. Infatti inconsciamente si possono rinvenire degli oggetti che ormai sono passati di moda, ma che proprio in virtù di ciò hanno un valore di mercato piuttosto importante per i collezionisti. 

Red Sea Crossing: cos’è e quanto può fruttare attualmente

Stavolta l’attenzione è su un videogioco che ha accompagnato le generazioni cresciute negli anni ’80. Si tratta di Red Sea Crossing ideato da Steve Slack per Atari 2600. Chi lo ha in casa si può ritenere fortunatissimo visto che oggi questo vecchio videogame ha una quotazione stratosferica.

La rivendita può permettere di intascare tra i 10mila e i 14mila euro. Veramente da non crederci. Ma per quale motivo questo oggetto è così prezioso? Semplice, per via della sua rarità. Ai tempi infatti furono rilasciate appena 100 cartucce (la produzione fu bloccata dopo pochissimo tempo), per cui riuscire a reperirlo è una vera e propria impresa. 

Il gioco offriva un libro da colorare e una videocassetta, ma ad oggi non sembrano esserci più tracce di questi reperti. I collezionisti sono disposti a fare follie pur di averne un esemplare, ragion per cui se accidentalmente ci dovessimo accorgere di averne una copia, possiamo ottenere un tesoretto niente male, che equivale più o meno ad un anno di lavoro.

LEGGI ANCHE >>> Da oggetti senza valore a pezzi da collezione: i 6 giocattoli più ricercati nel 2021

La rivendita potrebbe rappresentare una vera e propria svolta, che potrebbe consentire di accumulare una cifra utile per un investimento, magari come base d’acquisto di una casa, per cui in questa fase sono previsti dei mutui molto vantaggiosi.