Brutte notizie per i clienti di Intesa Sanpaolo. Sembra che stiano giungendo delle finte e-mail attraverso le quali cercano di spillare soldi al malcapitato di turno.

risparmi a rischio intesa sanpaolo
Foto © AdobeStock

Complice anche l’impatto del Covid, nell’ultimo anno e mezzo si è registrato un utilizzo sempre più massiccio dei vari strumenti tecnologici, grazie ai quali poter comunicare con amici e parenti anche se geograficamente distanti. Proprio il crescente interesse verso  vari servizi online, però, si è rivelato allo stesso tempo  terreno fertile per alcun cyber criminali.

Quest’ultimi, purtroppo, cercano attraverso delle truffe ad hoc di estorcere soldi al malcapitato di turno.  Ne sono una chiara dimostrazione alcune finte e-mail, che stanno girando in questi giorni, ai danni dei clienti Intesa Sanpaolo, che vedono così i propri risparmi a rischio. Entriamo quindi nei dettagli e vediamo cosa sta succedendo.

Intesa Sanpaolo, risparmi a rischio: attenti alla finta e-mail

Ogni giorno, purtroppo, sono molti i tentativi di truffa a cui bisogna prestare attenzione. Tra questi si segnala una finta e-mail volta a far cadere nella trappola i clienti di Intesa Sanpaolo. L’ennesimo tentativo di phishing, che vede dei cyber criminali fingersi dei dipendenti della nota azienda, con il chiaro intento di svuotare il conto del malcapitato di turno. Ma cosa riguarda questo messaggio?

Ebbene, quest’ultimo invita il cliente ad aggiornare i propri dati di sicurezza. A tal fine invita a cliccare su un apposito link che, come è facile intuire, rimanda ad una pagina fraudolenta. Una volta entrati in possesso dei dati, quindi, i truffatori si attivano per effettuare un bonifico a loro beneficio, destinato a conti irraggiungibili.

Il testo della e-mail a cui prestare attenzione

Un tentativo di truffa che, purtroppo, viene attuato molto più frequentemente di quello che si pensi. Proprio per questo motivo, onde evitare spiacevoli inconvenienti, è bene sapere cosa c’è scritto nella e-mail in questione. Il testo recita così: “Siamo contenti di informarvi che abbiamo finalmente siglato una partnership con la Polizia Postale a seguito degli attacchi ai sistemi bancari degli ultimi anni. Il tuo account dovrebbe essere aggiornato il prima possibile per adottare misure di sicurezza per prevenire ulteriori usi impropri delle tue carte“.

LEGGI ANCHE >>> WhatsApp, attenti ai messaggi degli amici: la trappola è dietro l’angolo

A tal proposito è sempre bene ricordare che la banca non invia mai e-mail per richiedere dati di accesso. Ma non solo, già la presenza di alcuni errori nel testo della e-mail dovrebbe far scattare il campanello di allarme. Onde evitare di dover fare i conti con spiacevoli inconvenienti, inoltre, Intesa Sanpaolo ha realizzato un video con alcuni consigli utili che ci aiuteranno a non cadere nelle trappole dei truffatori.