I controlli del Fisco sono sempre più serrati e si concentrano sui prelievi dal bancomat o dal libretto postale. Vediamo l’importo entro cui restare per non rischiare verifiche.

prelievo bancomat libretto
Adobe Stock

Il nostro conto corrente sta diventando sempre meno “nostro”. Le armi nelle mani del Fisco sono potenti e seppure lo scopo è combattere l’evasione fiscale e il riciclaggio di denaro a farne le spese sono anche i piccoli contribuenti. La sorveglianza speciale è continua e riguarda ogni singolo movimento di denaro. Bonifici, prelievi, versamenti, ogni aspetto è perennemente sotto controllo e la nostra attenzione deve rimanere sempre alta. Abbassando la guardia, infatti, si rischia di dover giustificare ogni singola operazione al Fisco per non incorrere in pesanti sanzioni a cui, però, è possibile opporsi.

Prelievi al bancomat, la cifra limite

Un vero e proprio limite imposto dalla Legge al prelievo dei contanti da bancomat in realtà non esiste. Questa affermazione non deve far credere che si possa fare ciò che si vuole con il proprio denaro. Superando dei paletti, infatti, partiranno i controlli del Fisco che si riveleranno essere particolarmente serrati. L’obiettivo, come detto, è scongiurare l’evasione fiscale e, di conseguenza, ogni movimento sospetto verrà messo sotto la lente di ingrandimento. Le imprese, per esempio, subiranno controlli prelevando più di 1.000 euro al giorno e più di 5 mila euro al mese. Tali sono le cifre che fanno scattare la presunzione di evasione e, dunque, i controlli fiscali. I privati dovranno rispettare i limiti imposti dalla propria banca che solitamente variano tra i 500 e i 1.000 euro al giorno e dai 2 ai 3 mila euro al mese.

Libretto postale, quanto si può prelevare

I libretti postali possono essere di diversa tipologia e di conseguenza le differenti caratteristiche saranno legate a varie direttive disciplinanti. Prendendo in esame un libretto postale ordinario si scopre che se il prelievo del denaro avviene allo sportello dell’Ufficio Postale in cui si è aperto il libretto non ci sono importi massimi da rispettare. Diversamente, prelevando senza carta da uno sportello di una filiale differente si potranno prendere al massimo 600 euro al giorno. Procedendo con il prelievo con carta da sportello ATM Postamat, invece, il massimo ritirabile sarà di 600 euro al giorno e 2.500 euro mensili.