Un noto quotidiano francese Le Figaro ha segnalato sei errori nel fare la pasta che commetteremmo anche noi italiani, i maggiori consumatori al mondo.

piatto di pasta
Pixabay

Gli italiani amano la pasta, è un alimento che regala enormi soddisfazioni in termini di gusto e appagamento culinario. All’anno consumiamo, in media, 20 chili di pasta a testa. A pranzo o a cena è un prodotto immancabile che stimola la nostra fantasia. Il numero di condimenti da creare e le tante tipologie di pasta da provare impediscono che ci si possa “annoiare” di questo alimento ma non siamo gli unici ad apprezzarlo. I francesi, infatti, si rivelano essere anch’essi grandi consumatori di pasta e un noto quotidiano, Le Figaro, le ha dedicato un articolo. Nello specifico, sono stati riportati i sei errori più comuni compiuti nel fare la pasta, errori che anche noi italiani commetteremmo.

Errori nella quantità di acqua usata per fare la pasta

Un primo errore citato nell’articolo riguarda la quantità di acqua utilizzata per cuocere la pasta. Non bisogna lesinare per evitare che la pasta si attacchi al fondo del pentolino. Inoltre, mettendo poca acqua si rischierebbe di mangiare una pasta molle all’interno e croccantina all’esterno.

Quando si butta la pasta?

Un secondo errore che, secondo i francesi, commettiamo anche noi italiani riguarda la tempistica con cui si butta la pasta. Occorre attendere che l’acqua bolli completamente e non buttarla giù non appena si vedono le prime bollicine. La temperatura dell’acqua, infatti, non sarà quella corretta e si rischia di rovinare l’alimento.

Olio nell’acqua, non si fa!

E’ stato accertato che alcune persone usano un pentolino piccolo per cuocere la pasta e che aggiungono un goccio di olio nell’acqua per evitare che l’alimento si attacchi al fondo. La fisica prova che questa convinzione è assolutamente sbagliata. L’olio tenderà ad andare in superficie e il suo utilizzo sarà completamente inefficace.

Girare spesso la pasta

Tra gli errori nel fare la pasta segnalati da Le Figaro troviamo una dimenticanza, quella di girare spesso la pasta mentre cuoce. Questo errore comporta sia che la pasta si possa attaccare al fondo sia che il formato scelto non venga cotto adeguatamente. Ciò perché i pezzi tenderebbero ad attaccarsi tra di loro impedendo una cottura omogenea.

Errori nel tempo di cottura per fare la pasta

E’ fondamentale rispettare il tempo di cottura scritto sulla confezione. I minuti sono fondamentali per cuocere adeguatamente il formato scelto e non devono essere ignorati. Buttando la pasta al momento giusto e lasciandola nel pentolino per il tempo indicati si otterrà il piatto perfetto da gustare a pranzo o cena.

Leggi anche >>> Un caffè speciale grazie ad un solo ingrediente: come regalarsi attimi di piacere

Quando si mette il sale

Concludiamo la panoramica sugli errori comuni nel fare la pasta con un appunto sul sale. Va messo nell’acqua, preferibilmente dopo l’ebollizione e non nel piatto dopo la cottura.