Nei supermercati italiani tre marchi di pasta si sfidano per ottenere il primato di bontà e qualità. Scopriamo quali sono i contendenti per acquistarli e cucinare piatti pregiati.

pasta migliore classifica
Pixabay

Un piatto di pasta è immancabile sulle tavole degli italiani. L’alimento tipico della dieta mediterranea offre possibilità infinite di gusti e sapori e non c’è giorno che passa senza che noi inforchettiamo rigatoni, penne o spaghetti. Nel nostro carrello della spesa, dunque, inseriamo sempre un pacco di pasta ma è fondamentale scegliere un alimento di qualità che incida positivamente sull’alimentazione. In commercio possiamo trovare tanti diversi marchi, alcuni più noti e altri meno conosciuti. Altroconsumo ha stilato una classifica dei brand migliori e il risultato è decisamente sorprendente.

I marchi di pasta in sfida per essere i migliori

Tanti marchi, diverse qualità, scelta difficile che potrà essere semplificata conoscendo i brand considerati come i migliori sul mercato, o meglio, sugli scaffali dei supermercati. La classifica della pasta più buona riserva delle soprese. Nelle prime tre posizioni, infatti, non primeggiano marchi ben noti ma loghi alquanto sconosciuti. L’indagine ha previsto l’analisi di ben 25 campioni di pasta. Ne sono state analizzate fibre, impurità e proteine. Le conclusioni a cui si è giunti lasciano riflettere sulla qualità della nostra spesa, qualità che spesso associamo al costo maggiore o alla popolarità di un marchio. In alcuni casi, il ragionamento è sbagliato e la classifica delle paste migliori lo dimostra.

La classifica, risultati sorprendenti

Al primo posto della classifica troviamo le penne integrali biologiche Libera Terra, nate da un’idea di Don Luigi Ciotti e Gian Carlo Caselli nell’ambito delle associazioni di cooperative che lottano contro la mafia. Al secondo posto ci sono le pennette integrali della Linea Equilibrio, marchio Esselunga. Seguono al terzo posto le Bio Penne rigate di Sgambaro, un marchio conosciuto principalmente in Veneto e noto per essere ricco di proteine ed ecologico.

Notiamo, dunque, come la pasta integrale primeggi nella classifica. Questa tipologia di pasta contiene carboidrati complessi e fibre cinque volte maggiori rispetto alle paste tradizionali (rallentano l’assorbimento dei carboidrati e forniscono maggior senso di sazietà). Inoltre, la maggior presenza di fibre aiuta la regolarità intestinale e aiuta a  mantenere stabile la glicemia. 

Leggi anche >>> Classifica migliori detersivi per piatti del 2021: mancano i più costosi

Dove sono i grandi marchi?

Al quarto e quinto posto della classifica troviamo rispettivamente la Pasta de Cecco integrale (premio per il marchio più salutare e carboidrato di qualità) e l’Alce Nero Bio, prodotto di alta qualità. Dove sono finiti i brand più conosciuti come Barilla e Voiello? Sono al di sotto delle aspettative, lontani dal raggiungere le posizioni alte della classifica. Si distinguono, però, per l’ottimo rapporto qualità/prezzo.