Un marchio piuttosto importante ha dovuto fare i conti con una serie di richiami alimentari inerenti i suoi prodotti. Tutti i dettagli del caso 

Richiami alimentari
Fonte Pixabay

I provvedimenti riguardanti gli alimenti sono sempre costanti ed accurati. Al minimo dubbio, scattano tutte le indagini del caso, che spesso portano al richiamo alimentare.

Nell’ultimo periodo sono sensibilmente aumentati, a testimonianza di come il Ministero della Salute non voglia lasciare nulla al caso per quanto concerne la tutela dei cittadini.

Stavolta la disposizione non riguarda una specifica catena di supermercati, bensì un marchio di distribuzione, che fornisce i suoi prodotti in diversi punti vendita.

Richiami alimentari: ecco qual è la catena interessata ai provvedimenti

Si tratta di Isola Bio, che come si evince dal nome è specializzata nella produzione e nello smistamento di prodotti biologici. Sono diversi i richiami riguardanti il noto brand, tra cui figurano la Crema di Soia 200 ml, prodotto commercializzato sotto il nome di Abafoods SRL lotto L:201203 con scadenza il 3 dicembre 2021. La motivazione del richiamo precauzionale è la presenza di tracce di ossido di etilene in un ingrediente (gomma di guar). 

L’altro richiamo riguarda invece la Mandorla on the go 250 ml, lotti di produzione 210220 e 210326. La ragione della decisione è la medesima di cui sopra. Rimanendo in tema, è stata oggetto di segnalazione anche la Mandorla tostata 1L, lotti 210206 e 210401 con scadenze rispettivamente il 6 febbraio 2022 e il 1 aprile 2022.

Sulla stessa scia il Ministero della Salute ha disposto il ritiro anche per il Supreme Cocco 1L. Diversi i lotti interessati, ovvero: 201210, 210213, 210223, 210316, 210322. Ma non finisce qui. Rimozione forzata per la Crema di Cocco 200 ml, lotti 201204, 210227, 210305 e il succo di Cocco senza zuccheri lotti 201123, 201209, 210215, 210222, 210329, 210330.

LEGGI ANCHE >>> Settimana di richiami alimentari per la nota catena di supermercati: attenti ai lotti

Non è andata meglio ad Avena Cacao 1L lotto 210323 scadenza 23 marzo 2022. Insomma una bella carrellata di prodotti, tutti ritirati per la stessa motivazione. Al contempo però non bisogna farsi prendere da allarmismi eccessivi.

Solo ed esclusivamente i lotti menzionati sono da evitare, per tutti gli altri non ci sono problemi. Quindi qualora ci si imbatta nei prodotti elencati non resta che leggere il numero di lotto per evitare qualsiasi genere di complicazione.