In che modo si possono verificare le informazioni relative all’assegno unico per figli minori? Grazie ad un apposito servizio si può: ecco come funziona

Assegno unico famiglia
Fonte Pixabay

L’assegno unico per figli minori è una misura molto importante per le famiglie che hanno bambini, a maggior ragione in questa fase delicata. Per questo molti beneficiari sono alla finestra desiderosi di conoscere le informazioni necessarie in merito allo stato della domanda e alla disposizione dei pagamenti.

Infatti a tre mesi dall’introduzione dell’ammortizzatore sociale, le tempistiche dell’Inps non sono poi così trasparenti. Tra chi deve ancora ricevere una risposta e chi si è visto rifiutare la richiesta per motivi incomprensibili, la confusione è tanta.

Assegno unico figli minori: come verificare le informazioni basilari

Per questo è bene chiarire una volta per tutte la situazione, anche per quanto concerne i ritardi nei pagamenti. A tal proposito, ecco la procedura, che è anche piuttosto semplice ed intuitiva. 

Esito domanda

Partendo dal principio e quindi dallo stato della domanda, per capire il reale andamento basta andare nell’area personale del sito dell’Inps, nel servizio dedicato a questo nuovo sussidio.

Alla voce “Prestazione e servizi”, si può trovare la sottocategoria “Assegno Temporaneo Figli Minori”. Cliccando sul link si possono avere tutte le informazioni in merito, a partire dall’esito. L’operazione però può essere effettuata solo dal genitore che ha effettuato la domanda, altrimenti si rischia di non trovare nulla.

Al momento però è bene rammentare che il beneficio si chiama “assegno unico temporaneo”, che sarà poi sostituita dal vero e proprio assegno universale per figli. Avrà importi differenti rispetto a quelli attuali ed entrerà in vigore dal 1 gennaio 2022.

LEGGI ANCHE >>> Assegno unico e Rdc, il raddoppio vincente: chi sono i beneficiari di entrambe le misure

Pagamenti assegno unico

Nel caso in cui la procedura sia andata a buon fine e la domanda sia stata accolta, si può cliccare sull’icona che si trova in alto a destra dove si trova un’ulteriore funzione con una serie di opzioni tra cui sono comprese le “comunicazioni” e lo stato dei “pagamenti”. 

In quest’ultima sezione si possono vedere date e i versamenti già disposti e quali sono le mensilità di riferimento. Non è possibile conoscere in anticipo quando l’assegno verrà pagato, visto che la data viene specificata solo ad accredito avvenuto.