Importanti cambiamenti in vista con il passaggio al nuovo digitale terrestre. Entriamo nei dettagli e vediamo quali sono le date da segnare sul calendario.

nuovo digitale terrestre calendario
Foto © AdobeStock

A partire dagli smartphone fino ad arrivare ai computer, sono ormai tanti gli strumenti di comunicazione a nostra disposizione. Tra questi, a ricoprire un ruolo fondamentale, si annovera la tv. Grazie a questo apparecchio, infatti, è possibile accedere a informazioni di vario genere, come ad esempio notizie di attualità oppure di intrattenimento. Ormai presente in quasi tutte le abitazioni, a breve dovremo però fare i conti con un importante cambiamento. Ma di cosa si tratta?

Ovviamente del passaggio definitivo al nuovo digitale terrestre. Quest’ultimo, ricordiamo, lavorerà con il sistema DVB-T2, portando con sé a dover fare i conti con delle frequenze diverse. Proprio per questo motivo saranno in molti a dover acquistare un nuovo televisore, oppure dotare il vecchio di un apposito decoder. Allo stesso tempo sono in molti a chiedersi quando partirà lo switch off nella propria Regione. Entriamo quindi nei dettagli e vediamo quali sono le date da segnare sul calendario.

Nuovo digitale terrestre, rivoluzione in atto: il calendario dello switch-off

Come noto è già iniziato il graduale passaggio al nuovo digitale terrestre. Una vera e propria rivoluzione, con la data ultima per lo spegnimento degli ultimi MUX del vecchio sistema che è fissata al prossimo 30 giugno 2022. Ma quando partirà lo switch off per ogni Regione? Ebbene, entrando nei dettagli il calendario sarà il seguente:

  • 15 novembre – 18 dicembre 2021 nell’area 1A, ovvero la Sardegna.
  • 3 gennaio – 15 marzo 2022 nell’area 2, con Valle d’Aosta, Piemonte, Lombardia tranne la provincia di Mantova, provincia di Piacenza, provincia di Trento, provincia di Bolzano. Area 3, invece, comprende, Veneto, provincia di Mantova, Friuli Venezia Giulia, Emilia Romagna tranne la provincia di Piacenza.
  • 1 marzo – 15 maggio 2022 sarà coinvolta l’area 4 con Sicilia, Calabria, Puglia, Basilicata, Abruzzo, Molise, Marche.
  • 1 maggio –  30 giugno 2022 interesserà l’area 1B, con Liguria, Toscana, Umbria, Lazio, Campania.
  • 1 gennaio 2023, termine ultimo entro il quale verrà completato il passaggio definitivo al nuovo digitale terrestre.

LEGGI ANCHE >>> Bonus TV, controllate se si vede il canale 100: tutto quello che c’è da sapere 

Manca poco, quindi, al passaggio definitivo al nuovo digitale terrestre che, a quanto pare, contribuirà a rendere la qualità dei canali migliori.