DAZN è una piattaforma di streaming web che permette ai propri utenti di visualizzare tantissimi eventi sportivi in ogni momento della giornata, in alternativa alla classica pay tv. Ecco caratteristiche clou e costi.

Microfoni Dazn (Fonte foto: web)

In molti avranno già sentito nominare DAZN, se non altro per la corposa campagna pubblicitaria di questi mesi. Ormai conosciuto soprattutto per la sua pronuncia Da-son, che di fatto è una contrazione dell’espressione inglese The Zone, il servizio DAZN ha una caratteristica sostanziale che lo rende del tutto differente rispetto alle piattaforme televisive che conosciamo.

Infatti, il servizio in oggetto non è utilizzabile attraverso l’emittenza classica, ma è possibile usufruirne esclusivamente in streaming sul web. Per vedere i contenuti di DAZN in televisione, è dunque obbligatorio che l’apparecchio abbia le funzionalità di una moderna Smart TV. Altrimenti, essendo fondamentale il fattore web, l’utente dovrà  accontentarsi di guardare le partite calcistiche e gli altri eventi sportivi su un personal computer, su un cellulare, su un tablet o anche su un box Sky Q, ma anche su una console per i videogiochi.

Di seguito vedremo quali sono le caratteristiche specifiche del servizio DAZN e perché esso si differenzia dalla concorrenza. Vedremo anche quali sono i costi applicati e infine riassumeremo i vantaggi dell’offerta DAZN.

DAZN: il contesto di riferimento

Come è ben noto gli italiani sono un popolo di appassionati di sport, di calcio e non solo. Seguire la propria squadra del cuore o i grandi eventi sportivi è un’abitudine diffusissima nella nostra cultura. Ma oggi, specialmente in tempi di pandemia, sono sempre più di più coloro che preferiscono il divano allo stadio. Ebbene, in virtù della possibilità di seguire sempre più eventi sulle televisioni a pagamento, vero è che lo spettacolo della tifoseria si è ormai spostato sul divano di casa. Una piattaforma interessante che consente di vedere lo sport italiano ed internazionale in streaming è DAZN, il servizio di video in dirette e on demand di eventi sportivi.

Ci si potrebbe chiedere quali sono le origini di questo servizio, nato per fare una concorrenza agguerrita ai big del settore. DAZN è un servizio dell’omonima società ( DAZN Group) che ha sede a Londra. Ideato nel 2015, comincia a operare l’anno dopo in Austria, Germania e Svizzera per poi approdare nello stesso anno in Giappone e Canada. DAZN presenta al pubblico centinaia di eventi sportivi per gli appassionati di calcio, motori, basket, atletica e molto altro. Anno di svolta il 2018, giacchè DAZN inizia a trasmettere la Champions League e l’Europa League in vari Paesi europei e non solo. E ben si sa quanto il calcio sia seguito in tutto il globo.

DAZN: chi c’è dietro il nuovo colosso dello streaming di eventi sportivi?

E’ lecito domandarsi chi vi sia dietro DAZN, la innovativa piattaforma che oggi ha un ruolo di primo piano nel settore, anche in Italia. Ebbene, dietro alla piattaforma a pagamento DAZN c’è l’omonimo gruppo, prima avente il nome Perform Group, una società di media con sede a Londra. Il gruppo è tuttavia controllato da Access Industries, la multinazionale statunitense fondata da Len Blavatnik, che è attiva in vari ambiti, tra cui risorse naturali, risorse chimiche, immobili, ma soprattutto media e telecomunicazioni.

La società guidata da Blavatnik si è espansa notevolmente negli ultimi anni, diversificando i suoi interessi. Tra le varie operazioni di rilievo, l’acquisizione  del Warner Music Group, affare da più di 3 miliardi di dollari. Ma l’imprenditore ha provato di avere attitudine al lavoro d’impresa: la Warner Musica nel 2020 si quota sul Nasdaq e in poco tempo anni sestuplica il prezzo con il quale era stata comprata. Non solo DAZN insomma: Blavatnick si interessa sempre più alle nuove piattaforme digitali, e compra anche Deezer, rivale agguerrita di Spotify nel mondo dello streaming musicale. Proprio di Deezer abbiamo parlato in modo approfondito in un nostro recente articolo.

Len Blavatnik, ucraino, cresciuto a Mosca, stabilitosi negli USA e cittadino britannico, ha dunque una carriera di tutto rispetto, grazie alle sue attitudini imprenditoriali. Ovviamente è nella classifica degli uomini più ricchi del mondo e come la maggior parte dei Billionaires è attivo anche in numerose occasioni filantropiche, sostenendo con cifre impressionanti la cultura musicale, ma non soltanto.

DAZN: nel 2018 l’arrivo nel nostro paese

Alcuni anni fa, precisamente il primo luglio 2018 DAZN giunge in Italia, ed il suo arrivo certamente non passa inosservato. Specialmente tra coloro che seguono costantemente gli eventi calcistici. Il gruppo britannico fa il suo esordio poco alla volta, iniziando a rosicchiare fette di utenza, accaparrandosi anzitutto le partite in esclusiva di tutta la seria B. Ovviamente, la vera differenza era rappresentata dalle tre partite per turno della serie A, vale a dire l’anticipo del sabato sera e due partite della domenica (quella di mezzogiorno e mezza e quella delle 15.00).

Ovviamente questa mossa costrinse Mediaset e Sky a correre ai ripari. Insomma, le tre partite della serie A rappresentarono la svolta che conduce anzitutto Mediaset Premium, poi Sky, a trattare con la da poco arrivata DANZ, la quale prima si accorda con Mediaset Premium, che ha consentito ai suoi abbonati di continuare a seguire tutte le partite senza un sovrapprezzo per chi aveva scelto il pacchetto calcio. In seconda battuta Sky Italia stipulò a sua volta un accordo con il gruppo londinese DAZN, al fine di includere l’applicazione DAZN sulla sua piattaforma SKY Q. Si trattò insomma di soluzioni di compromesso per non scontentare nessuno.

Infatti per questa via gli abbonati non hanno subito penalizzazioni, potendo continuare a vedere tutte le partite sia di serie A, più le tre acquistate da DAZN, che di serie B. E ciò non soltanto col decoder, ma con tutti i dispositivi connessi. Vale a dire: smartphone, Xbox, Playstation, e le Smart Tv e gli apparecchi che consentono di vedere la tv in streaming anche sui vecchi televisori: Chromecast di Google e Firestick di Amazon.

A giugno 2021 la vera svolta per DAZN

E’ notizia di qualche mese fa la vittoria nella battaglia sui diritti della serie A da parte di DAZN: ecco perchè la curiosità attorno a questa piattaforma e al suo miliardario fondatore è cresciuta a dismisura.

Infatti, il quadro cambia sostanzialmente nel giugno del 2021, periodo in cui Dazn si accaparra le altre partite della serie A. DAZN infatti ha in pratica tolto a Sky il triennio del 2021-2024, aggiudicandosi di fatto il diritto di trasmettere tutte le partite di serie A. Dietro però c’è anche l’alleanza strategica con il gruppo TIM: oggi il calcio che conta è passato totalmente in streaming su tutte le piattaforme che supportano l’app DAZN, ovvero smartphone, tablet, smart tv, consolle di gioco etc. Vero è che Sky conserverà tre gare, ma senza esclusiva. Per lo storico rivale un duro colpo, insomma.

E nel sito web DAZN si può leggere che, per ogni giornata della serie A, nel prossimo triennio saranno trasmesse 7 partite in esclusiva, e 3 in co-esclusiva con Sky.

Ma c’è anche chi sostiene che DAZN E Sky in verità si spalleggino a vicenda. Infatti una delle teorie è che in considerazione dell’esiguo numero degli abbonamenti di DAZN con app e la pioggia di disdette, si sia individuata la maniera di far contente le due piattaforme. Anzi in base a questa teoria la decisione della Lega Serie A di suddividere in campionato in tre pacchetti è stata in verità una astuta mossa per innalzare le tariffe e il giro di soldi a danno dell’ignaro tifoso della domenica.

DAZN: come funziona il servizio?

Lo abbiamo accennato sopra: il servizio DAZN ha una funzionalità differente rispetto alle piattaforme televisive classiche. Infatti, il servizio non è fruibile con l’emittenza classica, ma può essere utilizzato esclusivamente in streaming sul web. Insomma, per fruire dei contenuti DAZN in televisione, è obbligatoria la connessione internet.

Attenzione però: come anche rimarcato nel sito web ufficiale, per visualizzare ogni contenuto, serve essere in possesso di una connessione a banda larga, giacché lo streaming è fornito in alta definizione e una rete non performante potrebbe risultare inutile o dare problemi in quanto a fruizione del servizio. Verificata la qualità della propria connessione, basta scaricare una intuitiva applicazione per avere a portata di clic o di tap una ampia gamma di eventi da guardare in ogni momento della giornata.

Lo rimarchiamo: per vedere i contenuti streaming DAZN è necessario avere una connessione web stabile ed al passo con i tempi. Non deve stupire che questo servizio streaming utilizzi una ampia quantità di dati per trasmettere le partite. Insomma, la connessione al web deve essere assai solida se si vogliono guardare contenuti sportivi in HD. Per questo motivo, si consiglia di puntare su una connessione in fibra ottica per poter avvalersi al meglio dei contenuti offerti dalla piattaforma.

Ma altro trucco per migliorare la qualità della visione è rappresentato dal collegare il dispositivo che riproduce i contenuti al modem della propria casa, via cavo LAN. In questa maniera, la connessione sarà ancora migliore e si potranno evitare quelli che sono ritardi o lag del servizio, i quali – specialmente nei momenti clou degli eventi sportivi – sono qualcosa che gli appassionati non vorrebbero vedere mai.

Inoltre, con l’introduzione di nuove caratteristiche dell’offerta, DAZN ha specificato nel suo sito web ufficiale che l’accesso in contemporanea all’abbonamento potrà essere compiuto da due dispositivi. Ciò significa ad esempio, che due persone potranno guardare contemporaneamente la stessa partita su tv e smartphone. Ma non solo: ad un solo abbonamento comunque, possono essere associati ben 6 dispositivi distinti.

Quali contenuti ed eventi sportivi offre DAZN? Le novità 2021

Oggi DAZN detiene i diritti per oltre 700 eventi sportivi live e on-demand di tutto il mondo. Su questa piattaforma è possibile seguire:

  • Tutta la Serie A TIM;
  • Serie BKT (in pratica la serie B, denominata così per motivi di sponsorizzazione);
  • La UEFA Europa League e i migliori match della UEFA Conference League;
  • LaLiga, FA Cup, Carabao Cup, Copa Libertadores, Copa Sudamericana, Eredivisie e MLS;
  • MotoGP, Moto2 e Moto3;
  • i canali Eurosport 1 HD ed Eurosport 2 HD con tennis, basket, ciclismo, sport invernali e tanto altro;
  • Sport da combattimento con boxe e UFC.

L’offerta è insomma in grado di soddisfare gli appassionati di tantissimi sport.

E’ interessante ricordare quanto segue: dopo anni di partnership tra Sky e Lega Calcio, ecco il quasi-divorzio proprio alcuni mesi fa. Infatti, a fornire tutta la massima competizione calcistica nazionale sarà DAZN, la televisione in streaming a carattere sportivo che nell’ultima gara per l’acquisizione dei diritti di trasmissione ha – come suddetto – rubato lo scettro a Sky Italia.

Il recente bando per l’assegnazione dei diritti relativi ai campionati di Serie A 2021-2024 ha visto vincitrice DAZN, alleata con Tim. La piattaforma con sede in Inghilterra sarà dunque il broadcaster che potrà trasmettere in esclusiva tutte le partite di Serie A. La vera novità è che dopo diversi anni, abbiamo oggi una televisione che trasmetterà davvero tutte le partite, senza bisogno che l’appassionato sottoscriva più di un abbonamento.

Riassumendo, la situazione attuale è la seguente: Sky continuerà a trasmettere tre partite per ogni turno. Queste tre partite non saranno in esclusiva ma potrà trasmetterle anche DAZN. Detta situazione sicuramente accontenterà i tifosi che, negli anni passati, dovevano fare i conti con un calendario di partite diviso tra più piattaforme. Oggi, e fino al 2024, DAZN è la vera tv della Serie A e potrà trasmettere proprio tutte le partite. Ecco perchè – come vedremo – i costi del servizio sono recentemente aumentati.

Quali sono le connessioni consigliate per vedere DAZN in modo fluido?

Sul sito web ufficiale DAZN si trova scritto quanto segue: “Puoi vedere DAZN, incluse tutte le partite di calcio della Serie A TIM, tramite rete fissa o mobile. Attraverso rete fissa non occorre necessariamente avere una connessione fibra, ma è sufficiente l’ADSL, anche se la qualità di visione potrebbe risultare inferiore“.

Attenzione: per visualizzare senza problemi i contenuti offerti da DAZN occorre disporre di una connessione che sia caratterizzata da una velocità di download pari ad almeno 2.0 Mbps. Per questa via, si potrà riuscire a vedere le partite di calcio o gli altri eventi almeno ad una qualità SD.

Di seguito sono riportati i consigli per la velocità di download su internet per guardare gli eventi sportivi su DAZN, così come indicati sul sito web ufficiale:

  • 2.0 Mbps: velocità di download consigliata per la risoluzione SD (Definizione Standard). Questa velocità è ok per vedere lo sport in movimento sul proprio telefono cellulare;
  • 3.5 Mbps: velocità di download consigliata per la risoluzione HD (Alta Definizione). La velocità in oggetto è buona per guardare lo sport sullo smartphone;
  • 6.5 Mbps: velocità di download consigliata per fruire della risoluzione HD e frame rate elevati. Se si sta guardando lo sport sulla TV, questa è la velocità minima di download raccomandata da DAZN;
  • 8.0 Mbps: velocità di download adatta per la risoluzione HD, la migliore qualità video e frame rate elevati.

Ma è pur vero che è la connessione in fibra che fa la differenza. Per questa ragione, se possibile, è meglio sempre puntare su una connessione di questo tipo, per poter godere al meglio dei contenuti offerti dalla piattaforma e non avere spiacevoli sorprese nel bel mezzo della partita. Lo schema che segue lo chiarisce ulteriormente:

Tipologia di connessioneVelocità minima di downloadRisoluzione consigliata
Internet mobile2.0 MbpsSD
ADSL3.5 MbpsHD
Fibra ottica250 MbpsHD e Ultra HD

DAZN: è consigliabile verificare la velocità di connessione

Chiaramente prima di sottoscrivere un contratto, il potenziale cliente farà bene a verificare se la propria connessione è abbastanza veloce per vedere i contenuti DAZN senza problemi. Abbiamo detto infatti che DAZN trasmette via internet. Per fare la verifica, basta fare il classico speed test della velocità internet nella propria abitazione. A seguito di questo test, che di solito non dura più di due minuti circa, l’utente potrà rendersi conto qual è in concreto la velocità di download e di upload della propria connessione web. Non solo: sarà altresì possibile individuare il ping della connessione, identificando possibili problemi.

Lo rimarchiamo: svolgere questo test prima di sottoscrivere un abbonamento DAZN è sicuramente consigliato, se non fondamentale. Per questa via, si potrà capire se si dispone di una buona connessione per guardare i contenuti online o se sia giunto il momento di cambiare operatore e passare ad un nuova offerta più aggiornata e tecnologicamente avanzata. Infatti abbonarsi a contenuti che non si possono poi vedere in modo adeguato, sarebbe un autogol non indifferente.

Come accennato, sono tanti i dispositivi con i quali poter vedere i contenuti DAZN: Smart TV e FireStick Amazon, TIM Vision, App Android/iOS per smartphone e tablet, PC da sito web. Anche su questa pluralità di strumenti, il servizio DAZN punta per farsi largo nel mercato.

DAZN è visibile anche senza il servizio internet attivo: ecco come

Ci si potrebbe domandare se DAZN è un servizio di cui si può fruire anche senza l’ausilio del web. Ebbene ciò è possibile. Ed anzi molti potrebbero considerare troppo costoso per i propri dati mobile fruire del mero collegamento web. La possibilità che si può sfruttare per non perdere il meglio dello sport nazionale e internazionale è quella che segue: sarà infatti necessario usare il nuovo canale in arrivo sul digitale terrestre. Avrà il nome di DAZN channel e consentirà con abbonamento di vedere il meglio dei contenuti inclusi nella piattaforma.

Soprattutto, grazie ad esso, gli abbonati al servizio potranno vedere tutte le partite del campionato italiano di calcio di Serie A, senza alcun rischio rallentamento. Ma attenzione: per poter fruire di questo nuovo canale, sarà necessario avere a disposizione un decoder digitale terrestre per riuscire a visualizzare il canale su schermo. Per quanto riguarda invece DAZN uno, il canale presente nel bouquet di Sky, il discorso è diverso: a quanto pare questo non è più disponibile. Gli accordi tra la piattaforma in questione e la rete satellitare al momento non sono stati rinnovati. Vedremo se in futuro le cose potranno cambiare o meno.

I costi di DAZN: ecco quali sono

In precedenza abbiamo spiegato che l’assegnazione dei nuovi diritti TV ha profondamente mutato lo scenario dell’offerta DAZN, ma contestualmente anche quella di Sky. Oggi, in considerazione del rinnovamento, anzi dell’ampliamento dei contenuti offerti dalla piattaforma anglosassone, non deve stupire che il prezzo sia salito. Infatti ora il costo per l’abbonamento DAZN è di 29,99 euro al mese. Si tratta del costo per i nuovi clienti che non hanno mai sottoscritto un abbonamento alla piattaforma streaming.

Grazie a questo canone mensile, l’utente avrà accesso all’intero catalogo di contenuti DAZN: non solo calcio ma tanto altro.

Per attivare l’offerta basta fare riferimento alla pagina web ad hoc.

Va meglio per coloro che avevano già un account DAZN attivo prima dell’assegnazione dei nuovi diritti tv: infatti, a questi ultimi la compagnia fa uno sconto. Infatti, il prezzo mensile sarà corrispondente a 19,99 euro.

In particolare chi è già in possesso di un abbonamento e chi proviene dall’offerta Sky-Dazn, terminata a fine giugno, ha avuto accesso a costo zero ai contenuti della piattaforma per i mesi di luglio e agosto, mentre da settembre 2021 il canone mensile sarà appunto pari a 19,99 euro per un anno.

DAZN: metodi di pagamento, rinnovo, disdetta e assistenza

I metodi di pagamento accettati da DAZN sono più di uno. L’abbonamento può essere sottoscritto e rinnovato, sfruttando una comune carta di debito, di credito o anche una prepagata che sia inclusa nel circuito Visa, Mastercard, Postepay, JCB e American Express. Ma non solo: infatti, l’abbonamento può essere versato e rinnovato anche con mezzi di pagamento digitali come Google Play Billing, iTunes e Amazon InApp Payment (solo se si usufruisce di Amazon FireStick) e ovviamente PayPal.

Inoltre, sono vendute le carte di attivazione DAZN in molteplici punti vendita di catene come Coop, MediaWorld, Unieuro, Esselunga e GameStop. Al cliente la scelta.

Prima di scegliere il metodo di pagamento, bisogna però creare un account DAZN in poche e semplici mosse. Basta cliccare su “Attiva ora”, inserendo nome, cognome, indirizzo email e creare una password. Serve poi immettere gli estremi del metodo di pagamento prescelto per proseguire.

Da notare che l’abbonamento DAZN si rinnova in via automatica, mese dopo mese.

Anche disdire l’abbonamento DAZN è operazione rapida. L’interessato deve prima entrare nel proprio account e di seguito nella sezione “Il Mio Account”, inserendo le proprie credenziali, se richiesto. Dopo aver completato detta operazione, occorrerà cercare la sezione Disdici Abbonamento. Facendo clic su detta sezione, l’abbonamento sarà cancellato e contestualmente sarà eliminato l’accredito mensile sul proprio metodo di pagamento.

Sul piano dell’assistenza clienti, in caso di problemi di vario tipo con il servizio DAZN, l’utente deve sapere che può scegliere tra tre percorsi alternativi. Eccoli in sintesi di seguito:

  • guida presente nel sito web ufficiale, nella quale vi sono le utilissime FAQ atte a chiarire i dubbi più diffusi tra gli utenti;
  • live chat sul sito ufficiale della piattaforma per parlare con un operatore e chiedere informazioni più articolate;
  • mail all’indirizzo help@dazn.com. Gli operatori della piattaforma saranno subito all’opera per supportare il cliente a risolvere il problema o a chiarire il dubbio prospettato.

LEGGI ANCHE >>> TIM Vision, la piattaforma on demand italiana fa davvero la differenza?

Conclusioni: perchè scegliere DAZN?

In questo articolo abbiamo visto che DAZN consiste in un servizio a pagamento di video streaming online in qualità SD e HD, sia in diretta che on demand, di tantissimi e vari eventi sportivi, fondato a Londra. Nel nostro paese, come suddetto, è riuscito ad ottenere i migliori diritti TV per il mondo del calcio. Ne ha fatto le spese Sky: per il triennio 2021-2024 DAZN ha infatti conseguito una sorta di quasi-esclusiva per la trasmissione delle partite più importanti del calcio europeo e italiano. Ma ricordiamo che l’offerta di contenuti sportivi è davvero ampia e comprende ad esempio, basket, motori, football americano.

Altri elementi interessanti sono rappresentati dalla iscrizione, la quale non comporta alcun vincolo e si può disattivare in qualsiasi momento a costo zero. Inoltre vi sono promozioni dedicate per i clienti Sky e TIM Vision, i quali potranno anche accedere al nuovo canale DAZN.

Soprattutto i costi risultano essere tutto sommato accessibili ai più, nonostante il consistente aumento legato all’ampliamento dei contenuti disponibili su DAZN.

Inoltre, sono disponibili vari metodi di pagamento, che accontenteranno le esigenze di tutti i clienti. Mentre la fase di creazione account, di gestione di servizio e di sua cancellazione sono di semplice comprensione per chiunque. E anche il sito web ufficiale descrive i contenuti di quanto proposto in modo generalmente chiaro, includendo una ampia sezione FAQ.