TIM Vision è la TV on demand di TIM, che propone un ricco catalogo di film e serie TV da vedere in streaming. Quali sono le offerte, i vantaggi e i costi se si sceglie questa piattaforma? 

TIM VISION LOGO

Come abbiamo avuto già modo di notare in queste pagine, oggi le piattaforme per la TV on demand sono in grande quantità. A beneficiarne l’appassionato, ossia colui che per vedere serie TV e film desiderati decide di pagare un costo, come abbonamento o per il contenuto singolo.

Ebbene, in questo quadro l’offerta di TIM Vision merita certamente di essere menzionata, giacchè rappresenta nei fatti un modo per vedere tantissimi programmi televisivi in streaming senza orari da rispettare e senza pubblicità. TIM Vision, la TV on demand del gruppo Telecom Italia, non è così diversi da agguerriti concorrenti come  Netflix e Now TV: infatti, può vantare un catalogo ricco di contenuti, e il prezzo dell’abbonamento è assolutamente buono.

Non solo: è prevista una prova gratuita di 30 giorni, per verificare – prima di una eventuale sottoscrizione – se davvero il servizio è di interesse; e si può guardare da PC, via web, smartphone, tablet, smart TV. La citata prova è qualcosa di già visto in diverse altre proposte di aziende concorrenti rispetto a TIM.

Insomma, più d’uno sono i motivi  che spingono a parlare di TIM Vision nell’articolo che segue: approfondiremo gli aspetti essenziali dell’offerta in modo da capire se davvero TIM Vision può considerarsi un’alternativa primaria rispetto ai big del settore. Facciamo chiarezza.

Che cos’è TIM Vision

E’ opportuno parlare di TIM Vision per una serie di aspetti. TIM è il gruppo leader in Italia e in Brasile nel settore ICT, sviluppa infrastrutture fisse; mobili; cloud e datacenter ma non solo. Offre altresì servizi e prodotti per le comunicazioni e l’intrattenimento, essendo oggi all’avanguardia delle tecnologie digitali.

L’articolazione del Gruppo TIM è degna di nota, giacchè si avvale di factory specializzate che presentano soluzioni digitali integrate per cittadini, imprese e PA, anche in partnership con gruppi di rilevanza primaria: per esempio, Noovle è la cloud company di TIM; Olivetti è il polo digitale con orientamento allo sviluppo di soluzioni Internet of things; Telsy opera nel settore della cybersecurity e Sparkle realizza e mette a disposizione infrastrutture e servizi internazionali. E non è finita qui, perchè il Gruppo è influente anche in Sud America: TIM Brasil è uno dei principali player nel mercato sudamericano delle comunicazioni e ai vertici nella copertura 4G.

Ma l’azione del Gruppo è trasversale: nello sviluppo del business infatti TIM ha fatto propri obiettivi di tutela dell’ambiente e di inclusione sociale con la finalità di ottenere un impatto concreto e rilevante e diventare carbon neutral nel 2030. E attraverso il progetto denominato ‘Operazione Risorgimento Digitale’ – la prima grande scuola di Internet gratuita – TIM intende spingere verso la diffusione di competenze digitali, al fine dello sviluppo del Paese; coerentemente, Fondazione TIM sostiene progetti di elevato interesse sociale.

Inoltre, i numeri aggiornati al 30 giugno 2021, indicati nel sito web ufficiale di TIM, parlano chiaro. Li riportiamo di seguito: “I clienti TIM in Italia. 30,3 milioni linee mobili, di cui 12,9 milioni sono user broadband o ultrabroadband; 16,6 milioni accessi totali sulla rete fissa, di cui 7,8 milioni sono accessi broadband o ultrabroadband retail.
9,4 milioni linee ultrabroadband retail + wholesale”.

Che cos’è il servizio TIM Vision

Spiegare cos’è TIM Vision non è affatto complicato: infatti abbiamo innanzi una TV on demand, vale a dire un prodotto che consente di  guardare tutti i contenuti in catalogo in qualsiasi momento, senza essere vincolati da messe in onda in diretta.

TIM Vision non nasce di certo oggi: si tratta di una piattaforma che ebbe origine il 16 dicembre 2009 con il nome di Cubovision: insomma, non deve stupire che TIM abbia una lunga storia anche in fatto di piattaforme di streaming video. Rosso Alice è stato tra i primi portali digitali con contenuti streaming nel nostro paese. Telecom Italia lo lanciò nel marzo 2004 e, dopo soltanto 4 mesi, si registrarono più di 1,2 milioni di spettatori unici (il 7,6% degli utenti internet italiani in quel periodo), con più di 23,7 milioni di pagine “scaricate”. Certamente albori assai positivi nello streaming per l’azienda italiana.

Per sfruttare le funzionalità di TIM Vision è obbligatorio disporre di una connessione web e di un dispositivo abilitato. Il servizio è assai comodo, giacchè non sono richieste antenne e parabole, ma soltanto una rete Wi-Fi di buona qualità.

In virtù di accordi sottoscritti con big del settore, come ad es. DAZN, l’offerta di TIM Vision è oggi molto ampia e contiene titoli di grande successo (film, serie TV, fiction Rai, cartoni animati, documentari, eventi sportivi, musicali e concerti). Ma c’è anche un’estesa area free dove vedere la programmazione TV degli ultimi 7 giorni dei principali canali Rai e La7.

In sintesi, TIM Vision è il servizio di streaming realizzato dall’operatore telefonico TIM. Permette, a chi ha un abbonamento di rete fissa o anche a coloro che non sono clienti, di poter avvalersi di un articolato catalogo di contenuti multimediali. D’altronde un nome noto come TIM non poteva restare fuori dal settore, in costante ascesa, dello streaming on demand.

Con una connessione dati ADSL, fibra o 3G/4G si può godere di migliaia di titoli in HD: dal grande cinema alle serie TV più conosciute, passando per i cartoni animati più divertenti e tanto altro come documentari e concerti. Non manca davvero nulla.

Il funzionamento del servizio di TIM è molto semplice. La visione dei contenuti in streaming è ammessa sia con l’app per dispositivi compatibili, come PC, smartphone e tablet, sia attraverso il decoder TIM Vision, dato in dotazione quando si sottoscrive il servizio.

In particolare, sulle Smart TV è anche inclusa l’app dedicata, del tutto simile a quella disponibile per dispositivi mobili, ma realizzata apposta per la fruizione dei contenuti sui sistemi operativi proprietari di specifiche aziende produttrici di Smart TV.

TIM Vision: come usufruire del servizio?

Abbiamo dunque chiarito che TIM Vision è la tv on demand del Gruppo TIM: proprio come il big Netflix è una pay tv, ma diversa dal concetto tradizionale a cui eravamo abituati fino ad alcuni anni fa.

TIM Vision mette a disposizione programmi in streaming. Ne consegue che è essenziale avere una connessione internet attiva e quest’ultima deve essere caratterizzata da una buona velocità di download per poter vedere i contenuti senza blocchi o interruzioni di segnale. In ogni caso, prima di richiedere l’attivazione del servizio di streaming on demand, il consiglio è quello di controllare la copertura fibra al proprio indirizzo. L’interessato può conseguire detto servizio a costo zero al numero 06 948 080 95.

Più motivi potrebbero spingere il telespettatore a decidere di usufruire di una piattaforma di contenuti a pagamento:

  • l’interesse verso serie TV e film usciti da poco e più interessanti;
  • il problema della pubblicità nelle rete commerciali, che interrompe bruscamente la visione dei programmi televisivi;
  • la poco qualità complessiva e la ripetitività della programmazione sulle reti tradizionali.

Come accennato, TIM Vision dà la possibilità di superare questi problemi, offrendo un’infinita varietà di contenuti: dalle serie TV al cinema, passando per cartoni animati (con anche un vero e proprio pacchetto Disney) e vari programmi di intrattenimento. I contenuti, anche in HD, sono guardabili senza pubblicità e sono fruibili da tantissimi dispositivi.

Proprio questo ultimo punto è importante: c’è bisogno di un dispositivo opportuno che ci permette di poter guardare i contenuti della piattaforma. Ma basta scegliere tra:

  • Smart TV compatibil;
  • Smartphone iOS/Android;
  • Tablet iOS/Android;
  • PC Windows/Mac;
  • Decoder TIMVISION Box;
  • Chromecast;
  • Amazon Fire TV Stick;
  • Console XBOX.

E’ chiaro che in base al dispositivo utilizzato, c’è un modo diverso per utilizzare il servizio. Tuttavia, in ogni caso, la fruizione dei contenuti è sempre molto intuitiva. Attenzione però: per la prima attivazione del servizio, occorre essere collegati al Wi-Fi della linea TIM di rete fissa o rete dati mobile con cui è stata sottoscritta l’offerta.

4 modalità di attivazione del servizio TIM Vision: ecco quali sono

E’ interessante capire come funziona TIM Vision e rendersi conto dei costi, che sono comunque concorrenziali. 4 sono le modalità disponibili per l’attivazione, vediamole di seguito:

  • Cliente TIM Mobile: in caso l’interessato al servizio sia un cliente TIM mobile, per procedere all’attivazione di TIM Vision è obbligatorio entrare nell’area clienti MyTIM e aggiungere l’opzione alla propria offerta. Altrimenti, si può domandare supporto al più vicino Centro TIM, o anche al servizio clienti di questo operatore. Per quanto attiene al canone, è possibile procedere con carta di credito o, in caso di telefono/tablet Android, sarà possibile pagare con il credito della linea TIM. Per gli utenti del sistema operativo iOS sarà invece possibile acquistare il servizio dallo store o con carta di credito;
  • Già cliente TIM con offerta all inclusive: se si è già clienti TIM con linea fissa di casa, il pacchetto base TIM Vision potrebbe essere già incluso nel proprio abbonamento, nel caso siano state attivate offerte TIM Smart e TIM Super. Talvolta TIM Vision potrebbe essere stato incluso a costo zero nell’offerta per il primo mese: pertanto, per continuare a fruire dei contenuti messi a disposizione dalla piattaforma è obbligatorio richiederne l’attivazione scegliendo il pacchetto desiderato tra quelli presenti in catalogo;
  • Già cliente TIM ma senza offerta all inclusive: se si è già clienti TIM ma senza  un’offerta che includa Tim Vision, è sufficiente entrare nell’area MyTIM e attivare il servizio ad un costo fisso mensile. In alternativa, si può attivare TIM Vision anche contattando il servizio clienti di questo operatore;
  • Non ancora cliente TIM: come accennato in precedenza, onde suscitare l’interesse del maggior numero di appassionati, TIM ha reso la sua piattaforma on demand accessibile anche ai clienti degli altri operatori del web. E’ sufficiente avere una buona connessione in fibra ottica e scegliere il pacchetto preferito tra quelli proposti da TIM Vision per ricevere il TIM Box a casa a iniziare a godersi i contenuti desiderati. Per farlo basta registrarsi su timvision.it.

TIM Vision: ecco come contattare l’assistenza clienti

Rimarchiamo che proprio l’assistenza clienti ha un ruolo chiave, specialmente per chi è alle prime armi con questo tipo di servizio. In effetti, può capitare di riscontrare dei problemi, ecco perché è attivo il customer care con operatore:

  • Per assistenza su smartphone, tablet e PC collegato con chiavetta/Router Wi-Fi, è possibile chiamare il servizio clienti linea mobile 119 di TIM o il 187 per assistenza commerciale;
  • Per assistenza tecnica su decoder, Smart TV e PC, è possibile una segnalazione da web o app al seguente link;
  • Se non si è cliente TIM e si ha però necessità di assistenza sull’abbonamento attivato su carta di credito è possibile contattare il numero 800187800;
  • Infine, è altresì possibile chattare con un operatore cliccando qui.

I costi del servizio TIM Vision

Abbiamo dunque notato che TIM Vision è la TV on demand di TIM. Un servizio che è rivolto a chi intende trasformare il proprio televisore in una Smart TV, capace di riprodurre contenuti a pagamento. In precedenza, la versione base di TIM Vision era aggiunta gratis alle offerte internet di rete fissa messe a disposizione da TIM. Oggi, in linea generale, è possibile avere TIM Vision esclusivamente attivando specifiche offerte casa.

  • TIMVision + Mondo Disney+ al costo di 9,99 euro al mese, che comprende: Tim Vision Box, catalogo completo Disney+ visibile su 4 schermi in contemporanea, catalogo completo TIM Vision visibile su 2 schermi in contemporanea;
  • TIMVision Mondo Netflix al costo di 14,99 euro al mese, che include: TIM Vision Box, catalogo completo TIM Vision visibile su 2 schermi contemporaneamente, piano standard Netflix visibile su 2 schermi in contemporanea;
  • TIM Vision Sport e Calcio: al costo di 19,99 euro al mese fino al 2022, poi 29,99 euro al mese. Si tratta di un’offerta ampia di Calcio e Sport in streaming con tutta la Serie A TIM, la UEFA Europa League, le migliori partite della UEFA Conference League da guardare su DAZN; la UEFA Champions League di Infinity+ (104 partite); e tanto altro;
  • TIM Vision Gold: al costo di 34,99 euro fino al 2022, poi 44,99 euro. Essa include: tutti i contenuti di TIMVISION; DAZN con tutta la Serie A TIM, la UEFA Europa League e tanti altri eventi sportivi; Infinity+ con la UEFA Champions League; il catalogo completo di Disney+; Netflix (Piano Standard); TIMVISION box.

Proprio queste ultime due offerte sono assai pubblicizzate in questi giorni, ma tutte  comprendono nel prezzo anche il TIM Vision box, per l’ottimizzazione della connettività.

Inoltre, l’offerta TIM Vision Sport e Calcio può essere arricchita con i contenuti Netflix (al costo di 29,99 euro al mese per i primi 4 mesi, poi 39,99 euro) e Disney+ (al costo di 24,99 euro al mese per i primi 4 mesi, poi 34,99 euro).

Attenzione poi a questa precisazione degna di nota. A partire dal primo rinnovo dal 24 agosto 2021, TIM ha deciso che, “per esigenze legate all’evoluzione delle piattaforme tecnologiche, il costo mensile dell’offerta TIMVISION attiva sulle linee di alcuni Clienti mobili sarà di 5 € al mese, anziché di 2,50 € al mese“. Detto incremento della tariffa è dovuto ad una delle rimodulazioni di TIM. Vale a dire modifiche unilaterali del contratto che ciascun operatore può applicare secondo le norme previste dall’AGCOM.

TIM Vision box: che cos’è?

Abbiamo citato il cd. TIM Vision box, ma nei fatti di che si tratta? E’ molto semplice spiegarlo. Il decoder TIM Vision Box consente di guardare i contenuti TIM Vision, di accedere all’universo TIM dalla propria TV trasformandola in una smart TV super evoluta. Interessante notare che è oggi abbinato in comodato d’uso gratuito a tutte le offerte TIM Vision.

Grazie ad esso, l’utente ha a disposizione funzionalità nuove ed avanzate. Può accedere a servizi e contenuti disponibili su TIM Vision, DAZN, Mediaset, Infinity+, Disney+, Netflix e Amazon Prime Video in base all’offerta TIM Visione sottoscritta.

Il box garantisce una migliore copertura, velocità e stabilità necessari per i servizi video in alta definizione e per l’intrattenimento digitale. Insomma, si tratta di un prodotto abbinato all’offerta di questa piattaforma per lo streaming on demand, che è oggi assolutamente indispensabile al cliente.

Per tutte le informazioni tecniche di riferimento, rimandiamo comunque alla pagina web ufficiale.

L’offerta TIM Vision è adatta a tutti e comprende anche il noleggio

E’ importante rimarcare che un notevole punto a favore dell’offerta TIM Vision è rappresentato dal catalogo veramente molto articolato per quanto attiene all’offerta di programmi in streaming. Per esempio nella sezione “Cinema” sono presenti film inediti, i grandi classici, i film d’azione, i thriller, i capolavori digitali d’animazione e, ovviamente, commedie per tutta la famiglia.

Invece, nella sezione “Serie TV”, sono incluse le serie americane più viste e apprezzate in Italia. Come detto, i contenuti sono tutti senza interruzioni pubblicitarie e il catalogo integrale comprende oltre 10.000 titoli, perciò la scelta non manca di sicuro.

Inoltre, Timvision offre anche la facoltà di noleggiare digitalmente per 48 ore uno o più contenuti d’interesse, o di acquistare i contenuti scelti personalmente. Ma attenzione: per poter fruire al meglio dei vari contenuti dalla piattaforma, tuttavia, è obbligatoria la fibra ottica. E’ possibile verificare senza costi, se è disponibile al proprio indirizzo al numero 06 948 080 95.

Come effettuare la disdetta del servizio TIM Vision?

Per capire come funziona la disdetta, è necessario distinguere a seconda della situazione:

  • se si è già clienti TIM a casa ed è stata attivata un’offerta del gruppo TIM Connect o TIM Super, TIM Vision è previsto a costo zero nella propria offerta. Ne consegue logicamente che non è necessaria la disdetta: infatti, il servizio sarà disattivato automaticamente quando e se sarà deciso di cambiare operatore internet.

Invece, la disattivazione deve essere richiesta, nel caso il cliente abbia attivato TIM Vision Plus o TIM Vision Mobile, entrambi servizi a pagamento.

In caso di disdetta di TIM Vision Plus:

  • Se il prezzo è accreditato sulla bolletta del telefono, è necessario contattare il servizio clienti al 187 per disattivare il servizio.
  • Se prezzo del servizio è accreditato sulla carta di credito, occorre accedere all’area My TIM, cliccare su Profilo, e poi su Strumenti di pagamento/Carta di credito e ancora su su Elimina Carta di Credito. E’ altresì possibile la soluzione alternativa, ossia parlare con un operatore, contattando il numero verde gratuito 800187800.

Se l’utente ha attivato TIM Vision Mobile, anche in questo caso l’iter di disdetta varia in base al metodo di pagamento desiderato. Abbiamo che:

  • Se il prezzo di TIM Vision è scalato dal credito residuo, occorre usare l’app My TIM per disattivarlo; o in alternativa si può parlare con un operatore TIM contattando il 119 o il numero 40916.
  • Il costo è accreditato su una carta di credito? Per disattivare TIM Vision è sufficiente chiamare il numero verde gratuito 800.187.800.

LEGGI ANCHE >>> Apple TV, eccellente qualità audio e video, ma i costi convincono tutti?

Conclusioni: perchè scegliere TIM Vision?

A questo punto, riassumiamo quali sono i punti a favore dell’offerta di streaming on demand di TIM Vision. Ebbene, alla luce di quanto detto finora, non sono pochi.

La piattaforma TIM Vision è apprezzabile perchè può considerarsi un vero e proprio aggregatore di app e contenuti TV streaming di aziende con le quali TIM ha stretto importanti collaborazioni commerciali. Questo elemento va di fatto incontro alla eterogeneità delle esigenze dei clienti. Pensiamo ad esempio ai contenuti sportivi DAZN, che sono visibili anche su TIM Vision.

Interessante anche il decoder TIM Vision Box, basato su sistema operativo Google Android. TIM Vision permette di guardare i contenuti con Tim Vision Box, Smart TV, PC o dispositivi mobili, fino ad un massimo di 2 schermi in contemporanea. Tecnologia di rete multicast, on-demand, supporto digitale terrestre DVB-T2, funzione play/pausa/restart in diretta sono tutti elementi di tecnologia che caratterizzano l’offerta TIM Vision e la rendono sicuramente competitiva. Inoltre, a favore di TIM Vision vi sono i comandi vocali basati su tecnologia Google. TIM Vision si rivela una scelta azzeccata per chi desidera accedere tramite decoder alle app di DAZN, Discovery+ ed Eurosport Player.

Concludendo, anche la varietà delle offerte, con costi concorrenziali e la possibilità di noleggiare, acquistare e sfruttare un periodo di prova per vedere se il servizio interessa davvero, sono ulteriori elementi che spingono a considerare anche questa alternativa in fatto di streaming on demand.